SCONTRI DERBY Abete: “Bisogna colpire i responsabili, c’è una cultura dell’aggressione”

Giancarlo Abete

«Bisogna cercare di rimuovere queste situazioni di negatività, bisogna colpire i soggetti di questi eventi negativi perché la differenza la fanno alcune persone che inquinano lo spettacolo sportivo in tutto il Paese». Lo ha detto il presidente della Figc, Giancarlo Abete, in merito agli scontri tra tifosi che hanno preceduto il derby tra Roma e Lazio, disputato lunedì. Il numero uno del calcio italiano ha commentato anche la lettera inviata dal prefetto di Roma Capitale, Giuseppe Pecoraro, alla Lega di A «perché i prossimi derby vengano disputati di pomeriggio per questioni di sicurezza». «La valutazione è in capo agli organi preposti – ha detto Abete a margine dell’incontro ‘Lo Sport a San Patrignano -, certamente non è un motivo di soddisfazione di rappresentare una difficoltà a fare una partita serale. È un grande peccato che il vincolo possa essere costituito da rischi di ordine pubblico e di incidenti». «Oggi la situazione è ancora più complessa perché tutti coloro che sono individuabili dentro lo stadio scatenano in altro modo la loro violenza – ha aggiunto Abete -. C’è una volontà di creare problemi e una cultura di aggressione». L’auspicio del presidente Figc è che tutti i protagonisti del mondo del calcio si assumano «la responsabilità di dare il buon esempio con comportamenti appassionati ma misurati perché se si perde il senso del limite e si determina un effetto valanga: alcune situazioni che si vedono dentro e fuori dagli stadi sono inaccettabili», ha concluso.

Fonte: Ansa

Top