LIGA Barcellona travolgente, il Real vince in 10 uomini. Solo un pari per l’Atletico(VIDEO)

Lionel Messi e CR7

Quando manca soltanto un turno al giro di boa, è tempo di tracciare un primo bilancio della Liga spagnola 2012/2013, mai come quest’anno nel segno, indelebile, del Barcellona. Prosegue infatti trionfalmente la marcia blaugrana verso la conquista del ventiduesimo titolo. Gli uomini di Vilanova asfaltano in neanche 28′ di gioco l’Espanyol nel derby, ed allungano ulteriormente sull’Atletico Madrid, orfano di Falcao, Arda Turan e Paulo Miranda, fermato sul pari dal Maiorca. Soltanto terzo il Real Madrid vittorioso non senza qualche affanno di troppo contro la Real Sociedad, con Casillas ancora escluso, costretto all’ingresso in campo dopo l’espulsione di Adan. In coda si segnala la risalita del Deportivo La Coruna, protagonista di una vittoria sorprendente contro il più blasonato Malaga ed ora penultimo avendo scavalcato l’ Osasuna, sconfitto a Siviglia.

INARRESTABILE BARCA – Ennesima prestazione autorevole della capolista, che sbriga la pratica Espanyol dinanzi al proprio pubblico in 28′ minuti. Un 4-0, verdetto inoppugnabile a sottolineare una volta di più, qualora ce ne fosse bisogno, lo strapotere blaugrana rispetto a tutte le altre compagini della Liga. Xavi al 10′, una doppietta di Pedro a cui si aggiunge l’immancabile rete di Lionel Messi, stavolta su rigore firmano il successo. Numeri davvero impressionanti quelli dei catalani: 17 successi in 18 gare con un solo pareggio, contro il Real Madrid, 11 punti di distacco dalla seconda, e ben 16 sugli storici rivali Blancos, campionato praticamente blindato. A questo si aggiunge un Lionel Messi strepitoso, Pichichi della Liga con, pensate, ben 27 reti in 17 presenze. Un alieno in una squadra di fenomeni, il quarto pallone d’oro consecutivo consegnatogli ieri è soltanto una formalità per il calciatore, più forte di tutti. Perde terreno uno sfortunato Atletico Madrid impantanato a Maiorca sull’1-1. I ragazzi di Simeone, scesi in campo con diverse defezioni, esprimono il loro solito calcio, fatto di possesso palla e ripartenze letali, ma un Aouate in giornata di grazia chiude piu volte la porta in faccia ai colchoneros. Nella ripresa arriva però il vantaggio di Raul Garcia ma, proprio quando sembrava poterla spuntare, all’87 giunge il pari beffa, realizzato da Kevin alla prima marcatura in maglia mallorquina.
BRUTTA ARIA IN CASA REAL – Non spira un buon vento dalle parti della Casa Blanca. Molte le tensioni, scarsi i risultati ed avversari sempre più distanti. A destabilizzare ulteriormente una situazione già di per se poco felice è ancora è il caso Casillas. Il portiere della nazionale spagnola infatti è stato escluso da Mourinho, deluso, secondo quanto riporta la stampa spagnola, sia dal rendimento in campo e durante gli allenamenti, che dal comportamento nello spogliatoio, ambiente nel quale il tecnico portoghese riconosce in Sergio Ramos il vero leader rispetto al portiere iberico, ritenuto poco carismatico. Nella sfida del Bernabéu a difendere i pali delle Merengue è sceso in campo ancora Adan, salvo poi dover lasciare il campo a Casillas in seguito ad un’ espulsione avvenuta al 6′ minuto, dopo che in avvio Benzema aveva portato in vantaggio i suoi sulla Real Sociedad. I baschi pervengono al pareggio su rigore con Xabi Prieto, protagonista del match con una( inutile) tripletta. Khedira dalla distanza riporta in avanti i suoi ma 5 minuti dopo, al 40′, è ancora Xabi Prieto a siglare il pari. Nella ripresa però sale in cattedra Cristiano Ronaldo, autore di una doppietta. Vana la terza segnatura personale del centrocampista biancoblu, per un sofferto 4-3 che consente, magra consolazione, di portarsi a 5 lunghezze di distanza dai cugini dell’Atletico. I vertici del Real sono sempre più perplessi dell’operato di Mourinho, e devono affrontare la grana Ronaldo il quale pare intenzionato a non rinnovare il suo faraonico contratto. In tutto questo tourbillon l’impressione è che soltanto la conquista della decima Champions League potrà salvare una stagione ad oggi molto deludente. A proposito di delusioni, il Malaga, pretendente alla quarta piazza,viene sconfitto al Riazor dal Depor per 1-0, rete di Pizzi al 57′, cosi come perde di misura l’Osasuna con il Siviglia: a decidere la sfida del Sanchez Pizjuan è nel finale Spahic, piu lesto di tutti a risolvere in mischia, condannando un buon Osasuna all’ultima piazza in classifica.
LE ALTRE – Successi in trasferta per Real Betis, 2-1 alla Romareda contro il Saragozza – con reti di Ruben Castro e Jorge Molina per gli ospiti e di Paco Montanes per i padroni di casa – e per il Valencia, che espugna il Nuevos los Carmines di Granada con lo stesso punteggio. I granadini hanno però da recriminare per l’operato dell’arbitro il quale ha espulso ingiustamente per somma di gialli Mikel Rico; in occasione del secondo cartellino il centrocampista biancorosso non colpisce la palla con la mano ma con il petto. Le reti del match sono realizzate da Bryan Angulo, gran gol dalla distanza, per i padroni di casa mentre la rimonta valenciana porta il timbro di Jonas su calcio d’angolo con un remate de cabeza e di Pablo Piatti che nel finale, a porta sguarnita firma il successo dei suoi mettendo a segno la prima rete in campionato. Vincono 3-1 il Levante ed il Celta Vigo, rispettivamentr contro Athletic Bilbao e Valladolid. Nel Monday night il Rayo Vallecano si aggiudica il derby meno nobile di Madrid contro il Getafe vincendo 3-1 doppietta di Piti e Bangoura, per gli ospiti in rete Paco Alacer, salendo al settimo posto in classifica, un punto sopra al Valencia, cavalcando l’onda di una stagione per ora formidabile.
RISULTATI GIORNATA 18:
SARAGOZZA-BETIS 1-2 [44′ Castro (B), 58′ Molina (B), 77′ Montanes (S)]
LEVANTE-ATHLETIC BILBAO 3-1 [6′ Aduriz (A), 26′ Lell (L), 45′ Iborra (L), 69′ El Zhar (L)]
GRANADA-VALENCIA 1-2 [50′ Angulo (G), 59′ Jonas (V), 82′ Piatti (V)]
DEPORTIVO-MALAGA 1-0 [ 57′ Pizzi]
SIVIGLIA-OSASUNA 1-0 [83′ Spahic]
CELTA VIGO-VALLADOLID 3-1 [9′ Aspas (C), 12′ Bueno (V) rig., 31′ Aspas (C) rig., 52′ Lopez (C)]
REAL MADRID-REAL SOCIEDAD 4-3 [2′ Benzema (RM), 9′ rig. Prieto (RS), 35′ Khedira (RM), 40′ Prieto (RS), 68′ Ronaldo (RM), 71′ Ronaldo (RM), 76′ Prieto (RS)]
BARCELLONA-ESPANYOL 4-0 [10′ Xavi, 15′ e 27′ Pedro, 29′ rig. Messi]
MAIORCA-ATLETICO MADRID 1-1 [72′ R.Garcia (A), 87′ K.Garcia (M)]
RAYO VALLECANO-GETAFE 3-1 [14′ Lass (RV), 28′, 52′ Piti (RV), 65′ Alcacer (G)]
Classifica: Barcellona 52, Atletico Madrid 41, Real Madrid 36, Malaga 31, Betis 31, Levante 30, Rayo Vallecano 28, Valencia 27, Real Sociedad 25, , Getafe 24, Valladolid 22, Siviglia 22, Saragoza 22, Athletic Bilbao 21, Celta Vigo 18, Maiorca 17, Granada 16, Espanyol 15, Deportivo 15, Osasuna 14

I gol di Real Madrid – Real Sociedad:

Real Madrid-Real Sociedad 4-3 Highlights All Goals di marcoxxx46

 

I gol di Barcellona – Espanyol 4-0

Barcelona 4-0 Espanyol footyroom.com di Futbol2101

A cura di Danilo Sancamillo
Top