IL MESSAGGERO La Roma chiude la tournèe con 5 gol

De Rossi

L’allenamento di fine tournée a Orlando, cioè la nervosa amichevole contro la squadra di casa che milita nella terza divisione Usa, si è chiuso con una facile goleada: 5-0. Zdenek Zeman all’inizio ha lasciato fuori Goicoechea, Balzaretti (Dodò titolare) e Totti e dopo una trentina di minuti ha sostituito l’irrequieto Lamela, che aveva già segnato due gol, prima che venisse espulso perché troppo impegnato a litigare con gli avversari.

Un po’ in ombra in avvio Destro, apparso non molto concentrato e fuori dagli schemi, prima di firmare un gol bellissimo (cucchiaione da fuori area) proprio allo scadere del primo tempo. Complessivamente, però, l’ex senese non ha brillato e questa non è una buona notizia in vista della partita di Napoli dato che Destro dovrà giocare al posto dell’indisponibile Osvaldo. Di rilievo, invece, la prestazione di Pjanic, ispiratore di tutte le migliori azioni della Roma partendo dalla posizione solitamente occupata da Totti. Confortante la prova di Dodò (in campo per un’ora), che ha rimediato un sacco di calci dagli avversari. De Rossi ha giostrato nella posizione di centrocampista centrale, con Bradley e sinistra e Florenzi a destra (prima di passare al posto di Lamela). Tra i migliori, Florenzi, con due assist e un gol molto bello.

Doppietta iniziale di Lamela su assist prima di Pjanic e poi di Florenzi, quindi rete dello stesso bosniaco con un tiro da lontano e rete di Destro servito ancora da Florenzi. Questo nella prima frazione, con Burdisso-Castan coppia centrale di difesa (Marquinhos è squalificato: a Napoli non potrà giocare). Nella ripresa spazio per tutti gli altri, ad eccezione di Totti (entrato poi al posto di Destro), e Roma rivoluzionata con inevitabile calo della qualità del gioco anche per via dei molti esperimenti tentati da Zeman. Da apprezzare, comunque, il gol di Florenzi, l’ingresso in campo di Totti, annunciato in condizioni non perfette, poi ammonito per una vigorosa entrata su un avversario, e due buone parate di Lobont sulle uniche due conclusioni nello specchio della porta romanista degli americani.

ORLANDO CITY (4-3-2-1): Gallardo, Mechack, Dejon, Boden, Bernard; Mbengue, O’Connor (22’ st Leblanc), Alexander (28’ st Cissere), Harmon (1’ st Fekete); Watson (12’st Mendoza), Chin (28’ st Fuller). A disp: Chaves. All. Heath
ROMA (4-3-3): Stekelenburg (1’st Lobont), Piris (1’st Balzaretti), Burdisso (1’st Romagnoli), Castan, Dodò (15’ st Marquinhos); Bradley (1’st Perrotta), De Rossi (1’st Tachtsidis), Florenzi; Lamela (33’ pt Lucca), Destro (27’ st Totti), Pjanic (17’ st Marquinho). All. Zeman
Reti: 2’ e 12’ pt Lamela, 31’ Pjanic, 45’ Destro, 21’ st Florenzi

Top