GAZZETTA GIALLOROSSA La Roma segue Galano: ecco chi è (VIDEO)

Cristian Galano

Se c’è veramente un reparto che Sabatini intende rinforzare fin da gennaio, su diretta indicazione di mister Zeman, è il centrocampo. Il ds giallorosso sta studiando diversi giocatori in Sud America, come suo solito, ma anche nella serie cadetta del nostro paese. In particolare Zeman sembra aver segnalato un ragazzo in forza al Bari, già sul taccuino di molti operatori di mercato: Cristian Galano. Vediamo chi è:

E’ nato a Foggia il primo aprile del 1991. Fisico di certo non imponente con il suo 1,70 per 70 chili scarsi. La sua carriera calcistica a livello giovanile è legata al Bari, fino all’esordio datato 23 maggio 2009 contro la Salernitana in Serie B. Si mette in evidenza a partire dalla stagione successiva, quando in prestito al Gubbio gioca 30 partite da titolare, realizzando anche 5 gol e contribuendo alla promozione nella serie cadetta della squadra umbra. Tornato alla casa madre la scorsa estate, è oggi un punto di forza della mediana pugliese, potendo vantare già 17 apparizioni e 4 reti in questo primo scorcio di campionato.

A livello di nazionali giovanili, Galano, ha percorso tutta la trafila a partire dall’Under 16 fino ad arrivare all’Under 21, con la convocazione di Ciro Ferrara per un’amichevole contro il Bellinzona a gennaio del 2011. Il picco lo ha toccato con l’Under 19 con cui ha giocato il Torneo Quattro Nazioni e ha messo insieme 15 presenze nel corso di un biennio. Anche Rocca lo ha avuto alle sue dipendenze per un paio di volte nell’Under 20, dando un giudizio estremamente positivo del ragazzo.

Per quanto riguarda l’aspetto contrattuale Galano è legato al Bari fino al 30 giugno del 2014 e la sua valutazione al momento si aggira attorno ai 500 mila euro; considerando anche le difficoltà economiche del club pugliese non dovrebbe essere un problema prenderlo anche per qualcosa in meno.

Come caratteristiche tecniche è prettamente un’ala destra ma può adattarsi a giocare anche da intermedio in un centrocampo a tre, sfruttando al grande dinamicità e i buoni tempi di inserimento. Potremmo definirlo un buon “soldatino” da mettere a disposizione del maestro boemo, per le corse a perdi fiato nella mediana giallorossa o come freccia alternativa agli esterni offensivi.

 

(GUARDA GLI HIGHLIGHTS DI GALANO)

 

A cura della redazione di Gazzettagiallorossa.it

 

 

Top