IL ROMANISTA Il razzista “finto tifoso” fa schifo

Scontri 

(S. Romita) – Un attacco premeditato, vigliacco, e soprattutto razzista. E aggiungiamo infingardo, perchè a volto coperto e con simboli – sembra – delle squadre di calcio romane. O comunque camuffato da coda violenta del calcio, mentre di calcio non ha assolutamente nulla.  Un agguato a freddo contro dei tifosi e turisti inglesi intenti a bere birra in un pub romano di Campo de’Fiori.

Alla vigilia di Lazio-Tottenham che si è giocata ieri sera tra cori razzisti e scritte antisemite. Essendo la squadra di calcio londinese la formazione calcistica del quartiere ebreo della città. Al momento due teppisti che si dicono romanisti sono stati arrestati e loro amici che si spacciano per laziali vengono attivamente ricercati. A noi fanno schifo gli uni e gli altri.

Queste persone non meritano neanche di toccarle le sciarpe giallorosse, nè tantomeno di metterle al collo. E siamo sicuri che non meritino neanche di fregiarsi dei colori laziali. Coprircisi il volto per circondare dei cittadini che bevono e ridono in attesa di una partita di pallone, entrando da due ingressi diversi nel locale per colpire con mazze, pugni di ferro e coltelli è qualche cosa che merita un rito abbreviato nei tribunali. (…)

Perché il fatto che si debba ancora scrivere su fatti di violenza razzista è insopportabile. Perchè il fatto che ci sia ancora gente che gira liberamente per le città del mondo propagandando odio antisemita è inaccettabile. E quanti ancora sostengono che l’Olocausto non è mai esistito o lo tentano di ridimensionare nei suoi effetti e nella sua gravità sono conniventi e complici. A me personalmente fanno schifo anche le barzellette sugli ebrei, sui neri, sui carabinieri e su quant’altro suoni ghettizzazione. Nei pub inglesi si respira aria di festa, sempre.(…)

Tutti sono cortesi, anche dopo la decima birra. Finire su tutti i titoli dei giornali europei è un danno enorme per gli italiani già così – e giustamente – mal considerati. Un fortissimo colpo all’immagine della Roma e di Roma nel mondo noi giallorossi non ce lo meritavamo proprio.

Chiediamo solo che ora si agisca con punizioni esemplari. E in ultimo, ma non certamente ultimo per importanza, si deve esprimere un giudizio su quanti (assessori, sindaco, e responsabili della pubblica sicurezza) hanno sbandierato nelle scorse settimane il progetto Movida Sicura. Vergognatevi! Nel 2013 quindici zone saranno tranquille ma nel 2012 Campo de’ Fiori è stato blindato. Questo si è detto con comunicati stampa. Questo è arrivato sui giornali. Ma blindato da chi? Dagli ultras? Dai nazisti?

Top