ROMA-VARESE A. De Rossi: “Essere qui è un motivo di orgoglio”. Tomasoni (All. Varese): “Un onore affrontare la Roma”

Alberto De Rossi

Queste le dichiarazioni dei protagonisti di Roma-Varese, gara valida per i quarti di finale del campionato Primavera:

A. De Rossi:

“Per noi stare qui è un motivo di orgoglio, è al di la di ogni rosea previsione. Aver contirubuito all’esordio di Viviani, Caprari e Piscitella è’ il fine del nostro lavoro, poi quando partecipi a queste manifestazioni è bello lottare per vincere”.

Cosa si aspetta da questa gara?
“Una gara aperta e sofferta, per tutte e due le squadre. Chi arriva a questa fase se la può giocare con tutti. Speriamo di essere bravi a portarcela a casa”.

Vivani, un’assenza pesante
“Era meglio che stesse con noi, ma è importante per tutta la società avere un altro giocatore nell’Under 21, faremo di tutto per portarlo qui la prossima”.

Verrà Zeman a vedervi?
“Lo spero, quando vinsi il campionato con i Giovanissimi non si perse l’appuntamento, ci vedremo a Trigoria”.
Tomasoni:

“E’ un piacere e un onore essere qui, diventa un onore maggiore afforntare la Roma,m la sqaudra che ha dimostrato di essere una tra le migliori in Italia”.

Una finale anticipiata

“Io lo scorso anno non c’ero, quest’anno non mi aspettavo niente e non chiedevo niente, in una fase finale tutte sono forti. E’ un onore per me affrontare la Roma”.

Cosa ha detto ai giocatori?

“Siamo una squadra e ci comportiamo come tale, siamo qui per meriti di tutti i giocatori, hanno esordito più di trenta ragazzi. Ho detto loro di dare il massimo, se sarà cosi usciremo a testa alta”.

Torna Samba da titolare, Albertazzi non ci sarà

“Lamentiamo le assenze di Lazaar, Serrano e Hohxa, chi giocherà al loro posto darà il meglio”.

Fonte: sport italia

Top