MAGLIE 2012-2013 Rosso porpora e arancio: ecco le nuove magliette (FOTO!!)

Valerio Verre

Rispetterà la storia dicono. Infondo, non potrebbe farlo in modo migliore e si capisce già da orario, data e location: la nuova maglia della Roma per la stagione 2012/2013, verrà infatti presentata oggi, nel giorno in cui la Roma compie 85 anni, alle ore 19.27 (immaginate questo orario senza il punto), all’Ara Pacis, l’altare della pace, perché Roma è Roma. E’ la Capitale aggiungono e la asce sono state già seppellite da tempo. La redazione di Gazzettagiallorossa.it, seguirà live l’imperdibile evento:

A presentare l’evento sarà il famoso attore romano e romanista, Massimo Ghini.

11.50 I primi ad arrivare sono Vincent Candela, il consigliere Benedetta Navarra e l’attore Marco Giallini.

Sono presenti anche le due ex glorie giallorosse Marco Delvecchio e Sebino Nela. Insieme a loro, ci sono anche Emanuele Ostini Global Brand manager, Paolo Fulgenzi dirigente della Kappa e Christoph Winterling (direttore commerciale dell’As Roma).

In sala c’è anche l’intero “triumvirato” giallorosso: l’A.d. giallorosso Claudio Fenucci, Sabatini e Baldini.

Secondo indiscrezioni, la nuova maglietta sarà rosso porpora con il colletto a “V” di colore arancio, mentre i calzettoni saranno dello stesso colore della maglia con una fascia orizzontale in arancio come la divisa del ’82-’83.

12.20 La presentazione è iniziata. Massimo Ghini illustra l’evento.

12.30 L’A.d. giallorosso Claudio Fenucci sale sul palco in questo momento: “Un ringraziamento va agli ospiti e agli ex calciatori che hanno contribuito a far diventare grande questa maglia. Pensando a quello che dovevo dire, mi è venuto in mente un parallelissimo tra le nostra squadra, il nostro futuro e la Roma antica, cioè l’impero. Roma è diventata grande grazie alla forza del suo esercito e quindi anche noi vogliamo costruire una squadra forte e vincente, avendo anche qualche bravo generale. Roma è diventata grande grazie alla sua organizzazione e le sue strutture. Noi stiamo organizzando risorse manageriali importanti che troviamo in tutto il mondo, vogliamo costruire uno stadio che rappresenta un salto culturale importante e la casa dei nostri tifosi. Il terzo fatto è stato il sogno che Roma ha creato e questo è anche il nostro sogno. Roma ha attratto una proprietà americana, talenti da tutto il mondo e intorno a questo vogliamo costruire un grande club che esca fuori dal G.r.a. e che diventi il sogno di tanti tifosi nel mondo”.

E’ il momento di Christoph Winterling: “Sono molto contento, è la mia prima uscita. Con questo evento stiamo trasmettendo in tutto il mondo e questo è il nostro obiettivo: crerscere non solo in Italia, ma diventare un marchio mondiale. Alle 19.27 festeggiamo il compleanno della Roma e la maglia che da stasera sarà in vendita: un grande evento che fa parte di una attività di marketing che abbiamo iniziato qualche mese fa e sulla quale vogliamo investire sempre di più. L’Ara Pacis rappresenta l’antichità, ma anche la modernità: questo vogliamo essere noi, moderni, senza dimenticare il passato. Sono qua per dare valore a questa maglia, il prodotto principale che ci da visibilità in tutto il mondo dove abbiamo 88 milioni di tifosi. Siamo molto contenti di avere Kappa al nostro fianco”.

Fulgenzi (dirigente della Kappa): “La Roma e Kappa sono stati insieme in tutti i momenti fortunati e non è un caso che abbiamo avuto la possibilità di festeggiare prima gli 80 e poi gli 85 anni della Roma. Siamo sui mercati con orgoglio e autorevolezza, grazie alla Roma, alla sua storia e al suo prestigio”.

Salgono sul palco molti ex giocatori: Luciano Tessari, Bruno Conti, Sebino Nela, Vincent Candela e Marco Delvecchio.

Tessari: “La maglia più pesante è la numero uno. Non è la seconda pelle, è la maglia che fa il calciatore, non il contrario”.

Conti: “La maglia è come l’inno: gialla come il sole, rossa come er core mio e chi indossa questa maglia deve saperlo”.

Nela: “Ho vissuto un periodo bellissimo, dove le maglie erano ancora di lana. Ho sudato 25 anni per riavere la mia maglia dello scudetto, che ingenuamente avevo regalato ad una ragazza”.

Candela: “La maglia è importante, prima erano un po più larghe, oggi sono più strette e sarebbe un problema. Sono orgoglioso di averla indossata e ringrazierò per sempre la Roma”.

Delvecchio: “A me sono piaciute tutte le maglie della Roma che ho indossato. Ci ero affezionato e lo sapevano tutti: una volta che l’ho tirata ai tifosi, me l’hanno mandata indietro”.

ECCO LA NUOVA MAGLIA. Valerio Verre, indossando la nuova maglia 2012/2013, fa il suo ingresso al centro del palco.

Verre: “Noi romanisti e romani dobbiamo andare ad onorare la maglia ovunque, questa è la cosa più importante. Zeman? Sono contento, ho sentito Caprari e mi ha detto che questa estate ci sarà da sudare, perché correremo davvero tanto. Se questo porterà dei risultati ben venga perché vogliamo fare bene e portare dei risultati a Roma che mancano da tantissimo”.

Emanuele Ostini (Global Brand manager): “Ho disegnato la mia prima maglietta della Roma nel 2000. Da li in poi il rapporto è continuato. Quest’anno per tutta una serie di situazioni, ci siamo ritrovati ancora una volta. Siamo i fornitori tecnici della Roma e siamo felicissimi di esserlo. Ogni giorno tentiamo di abbinare stile e tecnologia. In questo caso lo stile è della Roma e noi tentiamo di fare la parte della tecnologia. Abbiamo cercato di fare le maglie sopratutto per gli atleti. Perché presentiamo una sola maglia? Lo abbiamo deciso insieme alla Roma, le maglie sono tante. Le altre le scoprirete”.

PER SEGUIRE L’EVENTO LIVE CLICCA QUI

Presentazione maglie As Roma
Sabatini alla presentazione delle nuove maglie
Marco Giallini alla presentazione delle nuove maglie
Massimo Ghini sul palco
Winterling e Ghini
Fenucci

 

Presentazione maglie As Roma 2012/2013
Presentazione maglie As Roma 2012/2013
Presentazione maglie As Roma 2012/2013
Marco Delvecchio
Valerio Verre con la nuova maglia

A cura dei nostri inviati Andrea Di Carlo ed Emiliano Di Nardo 

Top