IL MESSAGGERO. Montella: “Il pareggio non serve a nessuno”

Vincenzo Montella

(S.Carina) «Quel che è successo prima della sospensione non fa testo. Sarà una gara totalmente diversa. L’atteggiamento tenuto dai miei ragazzi venti giorni fa è un buon riferimento, ma ricordiamoci che ripartiremo da zero», le parole di Vincenzo Montella, tecnico del Catania. Rispetto al 14 gennaio, il tecnico dei siciliani si trova con due incognite in più: dover fare a meno di 8 calciatori e non sapere come ritroverà il gruppo costretto a rinviare le ultime due trasferte a Siena e Cesena. «In effetti è un po’ che non giochiamo, ma ci siamo allenati bene». (…) «Nessuna delle due formazioni si accontenterà del pareggio. Mancheranno De Rossi e Totti? Conoscendoli mi fa piacere che non ci siano». (…) Se Montella dovrà fare a meno degli squalificati Marchese e Biagianti, dei nuovi acquisti Carrizo, Motta, Seymour edEbagua (non utilizzabili per la gara di stasera) e degli infortunati Campagnolo e Capuano, anche Luis Enrique lamenta comunque le sue defezioni: con De Rossi e Totti entrambi sostituiti prima dell’interruzione e quindi non convocati, rimangono a Roma anche Marquinho (non impiegabile) e Kjaer, fermato in extremis dalla febbre. Mercato Roma: interessa l’atalantino Peluso mentre per il 2013 monitorato Jankovic, classe ’95, baby centrocampista della Stella Rossa.

Top