GAZZETTA DELLA SERA. Pizarro torna in Cile per problemi familiari. Provato il tridente Totti-Bojan-Lamela. Domani gli accertamenti per Osvaldo. Pjanic: “Più deboli se parte De Rossi”

Allenamento Roma

Gioranta odierna scandita dai soliti problemi che ormai sembrano aver preso residenza in quel di Trigoria. Pizarro ha svolto seduta differenziata punitiva, a seguito del comportamento avuto nella giornata di ieri. Anche per De Rossi lavoro differenziato. Gli altri giocatori hanno prima svolto la parte atletica per poi condurre con la solita partitella in famiglia. Assenti Burdisso, Cassetti, Osvaldo e Rosi. Per sostituire l’infortunato Osvaldo, Luis Enrique ha provato il tridente Totti-Bojan-Lamela. Fuori Osvaldo che domani si sottoporrà ai controlli strumentali per quantificare l’entità del danno muscolare. CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE DELL’ALLENAMENTO ODIERNO

Oggi è stata la giornata di Milralem Pjanic, primo giocatore a concedersi ai microfoni nella sala stampa di Trigoria dall’inizio del nuovo anno. Ecco alcune sue affermazioni: “Siamo pronti, speriamo di continuare quello che abbiamo lasciato intravedere alla fine dell’anno scorso. Siamo fiduciosi, la squadra è pronta. Pizarro? Non ho seguito la vicenda durante l’allenamento. Abbiamo fatto la partitella, magari Pizarro si è

David Pizarro

arrabbiato perché ha perso, non so, non ho parlato con lui ma non credo sia accaduto niente di grave. De Rossi? Sarebbe difficile perdere un giocatore così forte, la squadra sarebbe meno forte se non rimanesse ma i dirigenti e il tecnico faranno il massimo per tenerlo. Gli obiettivi sarebbero comunque gli stessi, la società è ambiziosa. Totti? Sappiamo che la squadra con o senza lui cambia. Ci dà tanta sicurezza, la squadra è più libera. Giocatori di questa qualità ne ho visti pochissimi, sto imparando tanto da lui. Sono molto felice di avere la fortuna di giocare con lui e con De Rossi, spero di avere la fortuna di giocare con loro a lungo. Devo solo sentire i loro consigli, spero di diventare un giorno come Francesco”. CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE DELLA CONFERENZA DEL BOSNIACO

Dopo le intemperanze di ieri nella giornata di oggi Pizarro, al termine della seduta di allenamento odierna, ha avuto un colloquio con il ds Walter Sabatini per spiegare il comportamento di ieri. Dopo il chiarimento, la Roma ha pubblicato tramite il proprio sito ufficiale un comunicato, spiegando che alla base del comportamento del cileno c’era un grave problema di natura familiare CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE

Daniele De Rossi

Sempre d’attualità il tormentone Daniele De Rossi. Il centrocampista quest’oggi non si è allenato e molto probabilmente salterà la prima gara del nuovo anno. Le indiscrezioni di mercato si susseguono. City, Psg e Real Madrid sembra ormai essere ridotta  a queste tre società la rosa delle squadre dove potrebbe giocare Daniele De Rossi. Ad oggi sembra essere alquanto improbabile un rinnovo con la Roma. Roberto Mancini ha dichiarato a proposito di Capitan Futuro: “E’ un campione, come Yaya, ma gioca per la Roma, una squadra importante, la squadra della sua città. Non so se lascerà Roma”. Tuttavia sembra che il romanista stia prendendo delle lezioni di inglese da un ex osservatore del Manchester United.

Sul fronte mercato in entrata continuano a tener banco le indiscrezioni che vogliono la Roma pronta a tornare sul mercato per dare a Luis Enrique un attaccante per sostituire l’infortunato Osvaldo.  Da Amauri a Quagliarella, da Floro Flores a Iaquinta. Tutte le ipotesi su questi giocatori, però, sono state

Walter Sabatini

smentite in blocco dai relativi rappresentanti. Il nome più gettonato sembra essere quello di  Nilmar. Giornata ricca di smentite da parte degli di Isla, Guarin e Lugano hanno smentito ogni contatto con la dirigenza giallorossa. Sul fronte Brasile, sembra che la Roma abbia presentato un’offerta al Fluminense per il prestito del centrocampista 25enne Marquinho, formula tuttavia non gradita alla dirigenza del club sudamericano. Il ds del San Paolo ha oggi stilato una lista degli incedibili della società, in cui però non figura l’obiettivo giallorosso Casemiro. Sarebbe questione di poche ore il raggiungimento dell’accordo tra la Roma e lo stesso Parma per il riscatto di Fabio Borini a 3,5 milioni di euro.

Top