MERCATO ROMA. Paolini (agente di mercato): “Casemiro? Sabatini lo può prendere a 12 milioni”

 

Il brasiliano Casemiro

 Stefano Paolini, noto agente di mercato internazionale, ha parlato a “La Città nel Pallone” di alcune trattative e di alcuni calciatori del campionato brasiliano accostati alla Roma. Ecco le dichiarazioni dell’intermediario di mercato:

 

Su Casemiro:

 

“Lo accostavo ad Hernanes, perche ha avanzato il suo baricentro, poi che può essere un giocatore da “diga” come lo poteva essere Emerson, fa di Casemiro un talento da tenere in considerazione. La Roma ha dimsotrato che quando c’e’ da tirar fuori i soldi lo ha fatto e senza i grandi problemi che si pensava ci fossero all’inizio. Sabatini segue Casemiro da diverso tempo e sa che vale molto di piu’ di Paulinho, che e’ un giocatore che non consiglio. Sicuramente la Roma ha la possibilita’ di competere con chiunque per Casemiro, il cui prezzo si e’ abbassato. Ora e’ in rotta con la societa’ e si puo’ prendere a 12 milioni.

 

Su Dedè:

 

Dede e’ il miglior difensore centrale che attualmente si trova in Brasile. Credo che tuttavia non se ne andra’, perche vuole giocare la Libertatorer con il Vasco da Gama. A gennaio e’ esclusa una sua partenza”.

 

Su Bruno Uvini:

 

“E’ un altro difensore centrale del San Paolo che aveva fatto molto bene, poi ha subito un infortunio abbastanza serio al ginocchio. Per me e’ solo un buon giocatore. Non lo consiglio alla società giallorossa”.

 

Su Roger Carvalho:

 

“E’ un giocatore del Figuerense che manca molto di cattiveria ed agonismo. Dubito che la Roma sia veramente interessata a lui. Non mi risulta abbia il passaporto europeo tra l’altro”.

 

Su Azevedo:

 

“Azevedo e’ assolutamente da sconsigliare. Non e’ assolutamente da Serie A italiana. Non credo ci siano stati più contatti tra il club capitolino e il procuratore del giocatore”.

 

Sul ritorno in Brasile di Juan:

 

Juan ha nel cuore il Flamengo e a lui piacerebbe tornare un giorno nella sua terra; l’anno scorso ha avuto un incontro con la presidentessa Patricia Amorin, durante il quale gli disse di voler rispettare il contratto con la Roma. Rispetto a qualche anno fa’ le sue quotazioni sono un po calate in patria, ma visto che il Flamengo tornera’ a giocare la Libertatores credo la sua voglia di tornare in Brasile possa essere una carta in più per il club rosso-nero”.

 

Su Cicinho:

 

“Il terzino ha voglia di tornare dalle parti di San Paolo, come ha recentemente dichiarato. Non ha lasciato un buon ricordo in Brasileperò nella sua ultima esperienza”.

 

Fonte: Radio Ies

 

 


Top