STADIO. Arch. Zavanella: “Il progetto è ancora in alto mare”

Stadio Olimpico

L’architetto Guido Zavanella, il progettista dello stadio per l’As Roma che, ad oggi, è il legittimo proprietario dell’unico progetto per lo stadio di proprietà del club giallorosso, ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Architetto Zavanella, a che punto è il progetto dello stadio della Roma?

“Credo sia in alto mare. Ho avuto contatti con la direzione della Roma ma la nuova proprietà ancora non ha deciso nulla al riguardo”.

Il suo progetto, quello dello Stadio Franco Sensi, può essere utilizzato?

“L’unico progetto per lo stadio della Roma è quello della nostra azienda, altri incarichi la Roma non ha dato. Io sono stato incaricato dalla Roma nel 2009 per fare un progetto per lo stadio della Roma. C’è un filmato presentato dalla Roma che io ho progettato. Nessuno mi ha mai detto che quel progetto è stato cestinato o che verrà cestinato, ma nemmeno mi hanno promesso che verrà costruito al cento per cento”.

Quanto ci vorrà affinchè la prima pietra dello stadio venga apposta?

“Se lei mi parla di tempistiche per la costruzione dello stadio, ci vogliono dai 24 ai 26 mesi. Però se lei si riferisce ai permessi e alla zona di costruzione, è una situazione a cui io non posso intervenire. Nemmeno il sindaco Alemanno può fare più di tanto. La decisione spetta a una persona molto più in alto”.

Come mai a Torino c’è stata tutta questa disponibilità per la costruzione dello stadio in tempi brevi, invece a Roma ci vuole così tanto tempo?

“A Torino ci sono state una serie di sinergie eccezionali. Un progetto già fortemente consolidato, il cambio della dirigenza alla Juventus sicuramente ha accelerato i tempi, c’è stato un sindaco decisionista che è andato avanti come un treno e questo ha permesso che in 8 mesi la Juventus potesse avere un suo stadio. E’ stato un evento eccezionale, più unico che raro direi”.

 

Fonte: laromasiamonoi.com

 

Top