IL MESSAGGERO Calcio e pianobar. Moggi intona “Grazie Roma”

Luciano Moggi
(Il Messaggero – M.Lazzari) «Graaaazie Roma…» sentire cantare dell’inno della Roma fa sempre un certo effetto, soprattutto se a intonarlo con voce impostata è addirittura Luciano Moggi, l’altra sera scatenatissimo alla festa dei cinquant’anni dell’amico imprenditore Stefano Ranucci. Dopo il cabaret con Zdenek Zeman ecco ancora una serata di calcio-spettacolo con Moggi, che dopo aver dato prova di abile ballerino nel locale di piazza Barberini dove si festeggiava, ha preso il microfono e ha iniziato a cantare. Beh non sarà stata un’ugola d’oro, ma un grande animatore di serate sì.

Quando poi ha iniziato a cantare l’inno della Roma, per lui che per anni è stato molto legato alla dirigenza della Juventus, in molti hanno trattenuto il fiato. A brindare con Ranucci c’erano pure Maurizio Costanzo, in una delle sue rarissime uscite serali e tanti altri volti noti, da Vincenzo D’Amico all’attore Brando Giorgi e la moglie, l’attrice Daniela Battizocco, Jonathan Geraci, Stefano Bardecchi, Nello De Nicola, ex responsabile del settore giovanile della Juventus, l’ex tennista Andrea Coticoni, l’ex arbitro Massimo De Santis, l’avvocato penalista Paolo Gallinella. La serata è iniziata con una cena con piatti tipici della cucina romana mentre la cantante di Claudia D’Ottavi accompagnava con la sua delicata voce gli ospiti nella degustazione delle specialità, consigliate dal patron del locale Cristiano Berti. Ma il momento clou è stato dopo il taglio della torta, con tanti degli ospiti che si sono scatenati prima nel ballo e poi nel canto.

Top