Corriere della Sera El Shaarawy, niente nostalgia: «Legato al Milan, ma lo batterò»

El Shaarawy

Stephan El Shaarawy in passato ha già fatto ritorno a San Siro, stadio in cui è diventato un calciatore professionista, e ogni volta si è fatto rimpiangere: due precedenti con la maglia della Roma, entrambe le volte il Faraone ha fatto gol. Senza esultare – scrive il Corriere della Sera – per non mancare di rispetto a chi lo ha fatto crescere. «Io sono legatissimo al Milan – le parole del Faraone a Sky – sarò sempre grato al club rossonero per avere creduto in me e, come in passato, se dovessi segnare non esulterò. Lì ho raggiunto i traguardi più significativi della mia carriera, ma sono ancora abbastanza giovane per togliermi grandi soddisfazioni anche in maglia giallorossa». El Shaarawy giocherà dall’inizio anche per gli infortuni di Schick, Defrel e Perotti: il Faraone potrà dare continuità al suo buon momento di forma.

Nel tridente con El Shaarawy e Dzeko dovrebbe esserci Alessandro Florenzi per il quale la Roma, come ha risposto attraverso i social del club giallorosso, è una seconda pelle. Sul fronte infortunati, invece, lavoro individuale sul campo per Emerson Palmieri, Nura, Luca Pellegrini e Karsdorp, mentre Schick e Perotti si sono allenati in palestra. Solo terapie per Defrel.

Top