ROMA-LIVORNO C.Lucarelli: “Il cambio di allenatore può motivare il Livorno ma Nicola doveva restare. Destro potenziale campione, ha il carattere per imporsi a Roma”

Cristiano Lucarelli

L’ex goleador e capitano del Livorno Cristiano Lucarelli, presente a Trigoria per il corso dei corsisti della Figc per il patentino da allenatore di prima categoria, ha parlato della prossima gara che vedrà i toscani ospiti della Roma:

Quanto è difficile passare da giocatore ad allenatore?

“Da allenatore bisogna portare la propria esperienza sul campo, cercando di eliminare i difetti appresi dai propri tecnici. L’ingresso degli allenatori stranieri è utile se portano idee innovative che si possono prendere da spunto per migliorare. In una piazza come Roma c’è tanta pressione, è indispensabile avere calciatori intelligenti che mettono i bisogni della squadra prima di quelli personali”.

Che partita sarà Roma-Livorno?

“Se non fosse stato per il cambio dell’allenatore e le tensioni vissute a Livorno questa settimana, la Roma avrebbe una partita più facile. Il Livorno deve cercare in ogni modo di portare a casa un risultato positivo. Con il cambio di allenatore i giocatori faranno di tutto per cercare di mettersi in evidenza con il nuovo mister e poter mantenere il ruolo da titolare nelle prossime giornate. Non sono d’accordo con l’esonero di Nicola, aveva il gruppo dalla sua parte e sarebbe riuscito ad uscire da questo momento difficile”.

Da un ex centravanti come te, un giudizio su Mattia Destro.

“Destro è un giovane fantastico, forse l’attaccante potenzialmente più bravo del panorama italiano. Deve crescere in una piazza dove non è facile imporsi per i giovani, ma ha tutte le qualità per diventare un giocatore importante per la Roma e per la Nazionale. Dovrà farsi trovar pronto quando ci sarà bisogno ed esser bravo a sfruttare ogni opportunità concessagli da Garcia. Lì si vede la differenza tra il campione e il bravo giocatore”.

Fonte: Roma Channel

Top