GAZZETTA DELLO SPORT Questione stadio, l’assessore Caudo: “Dai privati 250 milioni pronti per le infrastrutture”

Giovanni Caudo

(C. Zucchelli) Dopo le parole dell’assessore allo Sport, Pancalli, che un paio di giorni fa aveva definito il progetto dello stadio della Roma come «il più all’avanguardia d’Europa», ieri è stato il turno dell’assessore all’Urbanistica, Caudo, che prima ha confermato l’incertezza sui tempi per la realizzazione dell’impianto («l’incontro di lunedì si doveva tenere ad agosto») e poi ha svelato altri dettagli: «Prima dell’estate ci sarà la consegna definitiva del progetto e partirà l’iter di permessi e autorizzazioni. Le infrastrutture saranno a carico dei privati, pronti ad investire 250 milioni, non ci saranno cubature residenziali, ma uffici e strutture commerciali. La solidità economica non è in dubbio».

Dal futuro al passato: è stato istituito in Comune un tavolo tecnico per il recupero di Campo Testaccio.

Top