REPUBBLICA.IT Roma, Garcia: ”Non siamo sazi, vogliamo vincere ancora”

Rudi Garcia conferenza stampa

(Repubblica.it) – “Juventus e Napoli ancora favorite per lo scudetto, nonostante i record della Roma? Io guardo solo ai numeri: otto vittorie, un pareggio e una sconfitta dopo 10 partite è un ritmo da capolista”. Per Rudi Garcia non è ancora il momento di sbilanciarsi sulla lotta al titolo. Nonostante le 10 vittorie di fila dall’avvio del campionato, l’allenatore della Roma mantiene un basso profilo e confessa di pensare esclusivamente alla trasferta di Torino di domani. “Va bene che fuori si festeggi il record della Roma, così noi restiamo tranquilli dentro Trigoria – le parole del francese -. Noi stanchi? Penso che recuperiamo meglio le energie quando vinciamo. La testa è importante e il gruppo sta bene, saremo pronti per domani. Sono contento di giocare contro il Torino, che è veramente una buona squadra, segna gol e ne prende tanti. Vale più del posto che occupa in classifica”.

Garcia esclude poi che guidare la Roma rappresenti il trampolino per aspirazioni più importanti: “Questa storia del trampolino non è mai esistita nella mia testa. Lo hanno scritto in Francia perché dopo un anno al Le Mans sono andato al Lille ma sono stato anche 5 anni al Dijon e 5 nello stesso Lille. Io lavoro in un club come se dovessi rimanerci per sempre”.

La Roma si gode il primato, consapevole del fatto che Juve e Napoli – che scenderanno prima in campo – non la potranno raggiungere. “Giocare sempre dopo le nostre avversarie per il momento non è un vantaggio o uno svantaggio psicologico – spiega Garcia -. Dobbiamo solo rimanere concentrati, non ci interessano i risultati delle avversarie: quando vinciamo non dipendiamo da nessuno. E questa cosa può rimanere solo se continuiamo la nostra serie”.

Centrare l’11/o successo consecutivo è il traguardo della Roma a breve scadenza. “E’ la nostra ambizione domani, sappiamo che sarà molto dura, ma siamo fiduciosi. Vogliamo che la nostra serie duri più a lungo possibile, forse dopo il record italiano arriva quello europeo (detenuto dal Tottenham dal 1960/61, ndr), che sappiamo non serve a niente, ma può essere positivo psicologicamente per il gruppo”.

Garcia interviene anche sulla vicenda Cuadrado e si schiera a favore della Fiorentina. “Normalmente non parlo delle altre squadre, ancora più quando un arbitro ha preso una decisione. Ma in Francia esiste una commissione video per queste cose. Anche quando capita un fallo importante che può essere contro o per un giocatore. Non è normale che Cuadrado salti la prossima partita (stasera a San Siro contro il Milan). Penso che la regola debba cambiare, magari con una commissione video”.

Top