CORRIERE DELLO SPORT L’America alla scoperta della Roma

Bradley Roma Liverpool

(M .Evangelisti) – Non c’è tempo neppure per respirare, si torna e si parte. Funziona così il calcio d’estate, una volta strumento di lavoro, adesso giocattolo costoso e remunerativo […] La Roma batte l’Aris, torna a casa la notte stessa, ieri mattina si allena e quest’oggi parte per l’America […]. Mercoledì l’incontro di Kansas City con la formazione tuttestelle del campionato statunitense, un quasi intermezzo a Toronto con i canadesi il lunedì successivo e poi sabato 10 l’esame perfido con il Chelsea. Rudi Garcia contro José Mourinho, appunto un allenatore ambizioso di ultima generazione e il più celebrato della penultima. Le cose stanno così anche se tra i due c’è un solo anno di differenza. 

IN VISITA – Vada come vada, la Roma avrà modo di affinare i meccanismi di gioco del tecnico francese intravisti venerdì sera e Garcia potrà accertarsi che i suoi continuino a imparare. Visto che a oggi l’organico della Roma è sulla carta inferiore a quello di altre grandi del campionato, la girandola stordente che l’allenatore sta costruendo dovrà essere l’arma principale nella prossima stagione, la quale può concludersi soltanto con un più o meno glorioso ritorno in Europa, niente di meno […]. In mezzo alla tournée c’è la visita alla città del presidente Pallotta […] Garcia conta che in quei giorni ci sia anche qualche aggiunta di giocatori al seguito, per esempio quel Gervinho che il direttore sportivo Sabatini ha l’incarico esclusivo di trascinare a Roma con quasi ogni mezzo.

IL CONTRATTO – Sì, questi sono i quindici giorni in cui si fa la Roma […]. Fare la Roma significa dare della squadra una buona immagine internazionale, convincere altre aree geografiche a invitarti per esibizioni […], lucidare il gioco complicato che Garcia pretende, assistere al debutto in porta di De Sanctis e rinnovare il contratto di Francesco Totti, evento profetizzato che sta tardando a verificarsi. Probabile che Pallotta voglia firmare di persona e poi alzare in pubblico il braccio di Totti, questa almeno è la tesi ottimistica (anche la più plausibile, in effetti).

Non gioca più Borriello […].  Escluso abbia preso a pugni qualcuno sul pullman, possiamo solo immaginarlo avviato su altri binari, destinazione quasi certa il Genoa. Siccome invece Osvaldo passa l’Atlantico insieme con gli altri, è lecito ritenere in aumento le probabilità che rimanga alla Roma

Top