CHAMPIONS LEAGUE Concluso il quadro dei quarti di finale: avanti Borussia Dortmund, Bayern Monaco, Barcellona e Real Madrid

Uefa Champions League

Finisce ai quarti di finale l’avventura della Juventus in Champions League. I bianconeri, dopo la batosta subita per 2-0 dell’andata all’Allianz Arena, non sono riusciti a mettere in pratica le intenzioni di rimonta e sono stati sconfitti per 0-2 anche allo Juventus Stadium dal Bayern Monaco con i gol di Mandzukic (64°) e Claudio Pizarro(91°). Troppo forti e organizzati i tedeschi di Heynckes (a proposito, ma serve davvero Guardiola?) che potrebbero affrontere in semifinale il Barcellona che ha pareggiato, sempre questa sera, 1-1 al Camp Nou contro il PSG di Ibrahimovic. I catalani, reduci dal 2-2 del “Parco dei Principi”, e privi di Lionel Messi, inizialmente in panchina, sono andati momentaneamente sotto grazie ad un gol di Javier Pastore al 50° servito da Zlatan Ibrahimovic. Gli uomini di Vilanova hanno poi trovato il pareggio, e gol qualificazione, al 71° con Pedro che ha finalizzato un’azione iniziata dalla Pulce argentina.

Nelle partite di ieri sera, esce sconfitto ma passa il turno il Real Madrid. Dopo la vittoria per 3-0 dell’andata al “Santiago Bernabeu”, gli uomini di Mourinho sono stati sconfitti per 3-2 al Türk Telekom Arena di Istanbul dal Galatasaray. Vantaggio Real con Cristiano Ronaldo al 7° che sembra mettere definitivamente in cassaforte la qualificazione per gli spagnoli. Ma in quindici minuti, precisamente al 57°, al 71° ed al 72°, arriva il 3-1 dei turchi con i gol in successione di Eboue, Sneeijder e Drogba che metteno paura al Real. Assalti finali dei turchi resi poi vani dal gol numero 11 in Champions League di Cristiano Ronaldo al minuto numero 91 che porta definitivamente in semifinale i Blancos. Quarto di finale al cardiopalma quello che ha visto scontrarsi Borussia Dortmund e Malaga, le due cenerentole della Champions. Dopo lo 0-0 de “La Rosaleda”, spettacolo puro e sconsigliato ai cardiopatici al Westfalenstadion di Dortmund. Malaga avanti con Joaquin al 25°, pareggio poi di Bob Lewandowski al 40° su assist di Marko Reus a conclusione di un’azione spettacolare degli uomini del mago Kloop. Spagnoli ancora in vantaggio con rete di Eliseu al 82°, entrato da sei minuti, su assist della Bestia Julio Baptista. Sembra tutto finito per il popolo giallo-nero, la fine di un sogno, di un progetto pluriennale, ma il calcio, come si sa, è pieno di sorprese: in due minuti, infatti, i tedeschi trovano prima il pareggio al 90° con Reus per poi trovare il clamoroso gol del definitivo vantaggio con il brasiliano Felipe Santana, forse l’ultimo degli attesi per questa sfida, che però al 91° sigla il definitivo 3-2 che porta il Borussia in semifinale.

Domani a Nyon verranno effettuati i sorteggi per definire il quadro delle semifinali. Possibile, a questo punto, uno scontro fra Barcellona e Real Madrid.

Giovanni Parisi

 

Top