AS ROMA Destro chiede spazio a Zeman

Destro esulta dopo il gol

Zeman è un cultore della preparazione atletica e conosce benissimo i suoi giocatori, quindi valuterà meglio di chiunque altro le scelte in vista della partita di Napoli in funzione del momento. Ma da quello che è emerso nella consueta (graditissima) chiacchierata con i giornali, sembra che stasera Osvaldo sia in corsa per un posto da titolare. E’ un messaggio piuttosto pericoloso per la squadra. Rischia di concedere ai giocatori della Roma la gestione del tempo secondo coscienza. Autorizzandoli a presentarsi a Trigoria (o in America) se e quando viene comodo.

Il dato di fatto, caso influenza a parte, è che Osvaldo è stato fermo dal 22 dicembre, la sera di Roma-Milan, al 3 gennaio, quando ha ricominciato a correre: dodici giorni. Invece Destro, che è il centravanti su cui la Roma ha investito 16 milioni per presente e futuro, ha partecipato alla tournée in Florida senza risparmiarsi mai, dimostrando una buona condizione atletica (nonostante un leggero fastidio alla caviglia, già archiviato). Non può essere messo sullo stesso piano di Osvaldo. Non adesso. E allora esprimiamo chiaramente il nostro punto di vista: contro il Napoli, deve giocare Destro. Deve giocare per una forma di meritocrazia, di rispetto per l’impegno, ma anche di buon senso (che a Zeman non manca): se Osvaldo ha fatto due allenamenti veri e Totti ha un accenno di influenza, in una partita che si giocherà a grandi ritmi deve giocare chi è al cento per cento.
Top