DIRITTI TV Più soldi per chi retrocederà

Diritti Tv

L’accordo sulla ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012/’15, raggiunto ieri sera dall’assemblea dei 20 presidenti delle societa’ di Serie A, ricalca del tutto i criteri utilizzati nei primi due anni di applicazione della legge Melandri, ma sarebbe stata elevata la quota del cosiddetto ‘paracadute’ per le tre societa’ che retrocederanno in B: sara’ pari a 30 milioni di euro, mentre prima andava tra i 7,5 e i 22 milioni. Un’altra assemblea convocata per lunedi’ ratifichera’ l’accordo.

Fonte: ansa


Top