AS ROMA. Carraro: “Anche la Roma può dire la sua per lo scudetto”

Franco Carraro

«Derby? Nello sport si vince e si perde. La giornata di ieri, con il pari della Juve e la vittoria dell’Inter sul Milan, ha rilanciato il campionato. Le distanze si sono riavvicinate e il campionato è più incerto». È l’opinione di Franco Carraro, sul campionato italiano dopo la vittoria di ieri sera nel derby dell’Inter. «Juve in testa? Parlare adesso penso sia impossibile, ancora ritengo il Milan la squadra con maggiori possibilità, ma credo che tutte le squadre abbiano delle possibilità, dalla Juve all’Inter, alla Lazio, all’Udinese, senza dimenticare Napoli e Roma, tante squadre possono dire la loro. Pato? È un grande giocatore, è giovane, conosce la tradizione del Milan, come tutti ha momenti di maggiore e minore forma», spiega il membro del Cio e tifoso rossonero. Si era parlato di un possibile incarico di Carraro alla Lega di Serie A, ma il diretto interessato glissa, parlando a ‘La Politica nel Pallone – su Gr Parlamentò. «Mi sembra che la Lega abbia un presidente e stanno arrivando a fine di questa stagione, poi ci saranno le elezioni per tutto il rinnovo del quadriennio. A questo punto Beretta credo abbia deciso di rimanere». Infine una battuta su calciopoli. «Meno se ne parla a meglio è, bisogna accettare il dato di fatto. Tra pochi giorni poi usciranno le motivazioni del processo di Napoli». Sulla querelle Petrucci-Lotito, Carraro è ottimista. «Petrucci è uno straordinario presidente del Coni e Lotito un ottimo presidente, che ha salvato la Lazio in un momento difficile, spero che trovino il modo di discutere serenamente».

Fonte: Adnkronos

Top