PRIMAVERA Vincere per rimontare la vetta: domani a Trigoria si anticipa contro il Latina

Roma Primavera

Decimo turno di campionato insolitamente di venerdì per la Roma Primavera che a Trigoria riceve il Latina: un anticipo dovuto agli ottavi di finale della Primavera Tim Cup che i giallorossi affronteranno martedì 3 dicembre contro l’Atalanta. Sarà una giornata molto importante per i ragazzi di De Rossi, terzi a 20 punti, che vincendo potranno mettere parecchia pressione a Fiorentina e Lazio, prime a 24, che si scontreranno sabato nel big match del girone C. Un’occasione fondamentale per la Roma per accorciare le distanze dai primi due posti che consentono l’accesso diretto alla fase finale del campionato. Il Livorno, quarto ad un punto dalla Roma, avrà un turno meno complicato, ricevendo il Crotone in casa.

I giallorossi sono tornati a vincere sabato scorso sul campo del Palermo per 0-2, con il quarto gol stagionale di Mazzitelli, trascinatore del centrocampo giallorosso che domani sarà orfano di Lorenzo Pellegrini, giunto al quarto giallo e quindi squalificato. Bisognerà capire se De Rossi vorrà proseguire col 4-3-3 che bene ha fatto in Sicilia o ritornare al 4-2-3-1 che ha portato la squadra ad essere il migliore attacco della categoria insieme alla Fiorentina con 30 reti segnate. Formazione decisa per dieci-undicesimi data l’indisponibiltà di Boldor: Proietti Gaffi sarà difeso da Balasa, al rientro da titolare dopo il gol di sabato da subentrato, Somma, Capradossi e Sammartino. Inamovibili Mazzitelli e Battaglia nel cuore della manovra romanista, con Cedric, Di Mariano e Ferri che vogliono fortissimamente tornare al gol. Lotta a tre per l’ultima maglia disponibile: in caso di 4-3-3 potrebbe arrivare la prima da titolare per Adamo , impiegato solo per tredici minuti finora col Trapani, mentre con il ritorno al 4-2-3-1 sarebbe ballottaggio tra Musto e Trani.

Per alcuni ragazzi del Latina non sarà la prima volta a Trigoria, ma sarà la prima da avversario: infatti in estate sono arrivati a parametro zero Dario Catania, Matteo Capanna e Gianlorenzo Zeccolella, svincolati proprio dalla Roma. Nel gruppo di Ghirotto spicca poi Matteo Fedeli, attaccante passato al Latina a titolo definitivo a gennaio dopo una stagione in prestito alla Virtus Lanciano. Già tre reti in campionato per Fedeli, titolare ma non miglior marcatore dei pontini, superato dal talento di Addessi, ala destra capace di realizzare sei gol nelle prime nove partite. Il Latina di Marco Ghirotto è la vera sorpresa del girone C, in cui è settimo con 14 punti con un’importante escalation nell’ultimo mese e mezzo: partito con due sconfitte e due pareggi, ha vinto quattro delle ultime cinque partite (in casa con Trapani, Reggina e Palermo, in trasferta sul Bari), bloccato solo dalla sconfitta per 4-2 a Formello contro la Lazio. Ghirotto dovrà fare a meno del difensore centrale Tomei, squalificato per tre giornate dopo l’espulsione rimediata con la Reggina per offese al guardalinee. Da vedere se tra i pali ci sarà ancora Raffaele Ioime, portiere classe 1987, titolare nelle ultime due gare, ai margini della prima squadra.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo domani alle 14:30 all’ “A.Di Bartolomei” di Trigoria:

Roma (4-2-3-1): Proietti Gaffi, Balasa, Somma, Capradossi, Sammartino; Mazzitelli, Battaglia; Cedric, Di Mariano, Ferri; Musto. A disp.: Marchegiani, Calabresi, Montefalcone, Adamo, Shahinas, Vina, Verde, Trani. All.: De Rossi.

Latina (3-4-3): Ioime (Forzati), Anastasio, Celli, Manni; Addessi, Catania, Bianchi, Blandino; Fedeli, Peressini, Rosella. All.: Ghirotto.

Arbitro: sig. Pasquale Cangiano di Napoli. Assistenti D’Albore di Caserta e Di Guglielmo di Ariano Irpino.

Daniele Luciani

Top