Spezia-Roma, MATIC: “Mi trovo bene con Cristante. Il club merita di giocare in Champions”

La Roma supera lo Spezia al Picco per 2-0, grazie ai gol di El Shaarawy e Abraham, nella 19a giornata di campionato. Dopo il successo in trasferta il centrocampista giallorosso Nemanja Matic è intervenuto ai microfoni dei cronisti. Le sue dichiarazioni:

MATIC A DAZN

Mourinho sottolinea che a volte tu e Cristante non potete giocare insieme, però fate sempre belle prestazioni.
“Non so perché ha detto che non possiamo giocare insieme, mi trovo sempre bene con Cristante. Il nostro lavoro è vincere le partite e oggi abbiamo giocato bene come squadra, anche io e Cristante. Dobbiamo continuare così”.

Il tuo obiettivo era portare la Roma in Champions League?
“È molto importante arrivare tra le prime quattro, il nostro club merita di giocare la Champions League”.

Come avete preso la decisione di Zaniolo?
“Questa domanda non è per me, sono solamente un giocatore. È più per il mister”.

Il Mourinho della Roma come è rispetto a quello del passato?
“Il mister è sempre uguale, quando si vince è più facile lavorare con lui, ma quando si perde diventa difficile. È sempre molto emotivo e passionale. Mourinho è sempre Mourinho, non cambierà mai”.

MATIC A SKY SPORT

Zaniolo? Ma partiamo dalla partita.
“Meglio da Zaniolo”.

Come state vivendo la situazione di Zaniolo?
“Questa domanda non è per me, sono solo un giocatore della squadra. Posso dire che è un giocatore con grande talento e non posso dire di più”.

Mourinho ha detto che per lui non sarebbe una sorpresa se rimanesse.
“Per me è un bene se dovesse rimanere con noi, è un grande giocatore ed è importante per noi. Vediamo”.

Hai avuto Mourinho al Chelsea e al Manchester United, è cambiato o è sempre lo stesso?
“È sempre lo stessa persona, è passionale. È difficile lavorare con lui, quando si vince è più facile ma quando si perde è dura (ride, ndr)”.

Tu sei cambiato?
“Non lo so, è una domanda per il mister”.

Lo dico io: corri meno ma hai più esperienza.
“Non lo so, perché il GPS mostra che corro in modo uguale”.

Si dice spesso che tu e Cristante siete molto simili. Com’è il tuo rapporto con lui in campo? Pensi che potete essere una buona coppia?
“Sì, penso che quando giochiamo insieme lo facciamo bene, aiutiamo la squadra molto perché siamo giocatori che corrono molto. Facciamo il nostro lavoro al massimo e dobbiamo continuare così”.

Con questo avvio del 2023 molto buono della Roma e con la penalizzazione della Juventus, sentite che la qualificazione in Champions è più facile?
Non è facile, però sappiamo che giocare la Champions è molto importante per noi, per il club e per i tifosi. Vediamo, daremo tutto per giocare in Champions per la prossima stagione”.

Top