Roma, il bilancio ed i voti del MERCATO: Dybala il colpo dell’estate, Camara l’incognita

(K.Karimi – A.Papi) – Il calciomercato estivo 2022 è terminato ufficialmente ieri sera, alle ore 20, per le società di calcio italiane. Un’estate lunga, ma allo stesso tempo più frettolosa del solito, visto che il campionato di Serie A è iniziato prima di Ferragosto.

La Roma ne è uscita come una delle protagoniste assolute di questa sessione. 7 colpi in entrata, diverse uscite, ma soprattutto nomi altisonanti accalappiati dal g.m. Tiago Pinto per donare a José Mourinho una squadra più forte e completa.

Questo il bilancio di entrate ed uscite della AS Roma:

ACQUISTI
Camara – 1.2 milioni prestito (riscatto non obbligatorio 12 mln)
Dybala (parametro 0)
Belotti (parametro 0)
Wijnaldum – prestito (riscatto attorno agli 8 milioni)
Celik – 7 milioni titolo definitivo
Svilar (parametro 0)
Matic (parametro 0)

CESSIONI
Mkhitaryan (parametro 0)
Veretout – 11 milioni (+4,5 di bonus)
Felix – 6 Milioni (+3 di Bonus)
Diawara – 3 milioni
Calafiori – 1,5 milioni bonus inclusi
Riccardi – a parametro 0 + % futura rivendita
Bouah – a parametro 0 + % futura rivendita
Kluivert– prestito al Valencia (diritto di riscatto a 15 mln)
Providence – prestito secco
Fuzato – parametro 0
Villar – prestito gratuito Sampdoria
Carles Perez – 1 mln prestito oneroso Celta Vigo (diritto di riscatto a 10 mln)
Olsen – 3,5 mln titolo definitivo Aston Villa
Florenzi – circa 2,7 milioni al Milan titolo definitivo
Dzeko – 1 mln di bonus per il riscatto dell’Inter

Totale entrate: 29,5 mln + 40 mln circa di Bonus
Totale spese: 8.5 + 20.5 bonus e riscatti

Monte ingaggi uscite (netto): Mkhitaryan (3,5) + Veretout (2,8) + Felix (400mila) + Diawara (2.7) + Calafiori (1.2) + Riccardi (500mila) + Bouah (300mila) + Kluivert (2,5 mln) + Providence (700mila) + Fuzato (600mila) + Villar (1 mln) + Carles PEREZ (1,5 mln) + Olsen (2 mln) + Florenzi (3 mln)
TOTALE: – 13,5 mln netti
[

Monte ingaggi aumenti entrate:
Dybala (4.2 + bonus), Matic (3,5) + Wijnaldum (poco meno di 5 mln bonus compresi) + Svilar (1 mln circa) + Celik (1,8 mln) + Camara (1,6 mln) + Belotti (2,7 mln) – Totale al netto:
TOTALE: +19.8 mln

-Le pagelle dei nuovi acquisti-

Matic voto 7: prende il posto numericamente e finanziariamente di Mkhitaryan. Il suo pedigree e le precedenti esperienze con Mourinho sono una garanzia che più alta non si può. Un parametro zero di lusso che a 34 anni, in questa Serie A è e sarà importantissimo.

Celik 6,5: serviva un’alternativa a Karsdorp seria ed affidabile. La Roma lo seguiva da tempo (già con Fonseca in panchina) e dopo una lunga traiettoria con il Lille è finalmente arrivata la fumata bianca. Viene spesso citato anche dal mister perché è l’unico esborso per un cartellino di questa estate 2022 giallorossa. A conti fatti vale i 7 milioni e l’investimento fatto. Titolare aggiunto.

Svilar 6: Far meglio di Fuzato è un’impresa largamente alla portata (di chiunque).

Dybala 8.5: aver preso un fuoriclasse del genere a queste condizioni (0 per il cartellino e 4.2 più bonus per l’ingaggio) è roba di altissima scuola. Uno dei pochi top player rimasti nel nostro campionato, con un sinistro in grado di cambiare le partite e tanta voglia di rivincita. Questo ambiente può solo che fargli bene. Chapeau.

Wijnaldum 8: Altro acquisto a dire poco azzeccato sia dal punto di vista economico che tecnico. Purtroppo la frattura alla tibia dilaterà i tempi del suo inserimento, nella speranza che seppur a gennaio possa far vedere a tutti perché è stato di fondamentale importanza puntare su di lui.

Belotti 7.5: Un colpo passato forse troppo in sordina ma che può spostare gli equilibri. Entrato in punta di piedi nel mondo Roma, con l’umiltà dei grandi, ha già dimostrato un attaccamento apprezzatissimo dal pubblico giallorossa. Un calciatore e una persona di una serietà fuori dal normale. Anche lui un altro parametro zero deluxe.

Camara 6-8: Può essere un acquisto da appena sufficiente o un colpo azzeccatissimo. Se riuscirà ad esprime le qualità per cui è stato portato a Roma, propendiamo più per la seconda valutazione. Un recupera palloni in grado di alzare il livello fisico del centrocampo. Non è questione di essere fenomeni, serve solo il nome giusto al posto giusto. Speriamo possa esserlo.

Tiago Pinto 7.5: Un lavoro certosino, rispettando paletti economici ferrei e con nessuna possibilità di deroga. Investimento netto di 7 milioni sui cartellini e monte ingaggi sostanzialmente invariato. Il tutto portando a Roma Dybala senza vendere Zaniolo. Se la sfortuna non ci avesse messo lo zampino con Wijnaldum sarebbe arrivato anche il difensore chiesto da Mou (al posto di Camara). Peccato solo il pasticcio con Kluivert (colpa del Fulham) anche per quanto concerne le uscite, altro fiore all’occhiello di questa campagna trasferimenti (Diawara all’Anderlecht rimarrà negli annali). Ora dovrà studiare a fondo tutte le opportunità in vista di gennaio, per regalare alla riapertura del mercato un centrale che piaccia allo Special One.

Top