As Roma: indebitamento finanziario netto di 265.5 milioni di euro (COMUNICATO UFFICIALE)

La Roma rende la posizione finanziaria mensile del club, così come richiesto lo scorso 21 settembre dalla Consob. L’indebitamento finanziario netto adjusted della società ammonta, al 31 marzo 2021, a 265.512 milioni di euro. Per quanto concerne invece il gruppo As Roma, l’indebitamento si attesta sui 262.348 milioni di euro. Di seguito alcuni stralci del comunicato pubblicato dal club giallorosso:

“[…] L’Indebitamento finanziario netto adjusted della Società al 31 marzo 2021 evidenzia un indebitamento netto pari a 265,5 milioni di euro, e si confronta con un valore pari a 253,4 milioni di euro al 31 dicembre 2020 e a 300,2 milioni di euro al 30 giugno 2020. L’incremento dell’indebitamento finanziario netto rispetto al 31 dicembre 2020, pari a 12,1 milioni di euro, è sostanzialmente determinato dall’aumento dei debiti verso banche per finanziamenti bancari di breve e lungo periodo. Il decremento registrato rispetto al 30 giugno 2020, pari a circa 34,7 milioni di euro, è sostanzialmente dovuto a (i) la conversione integrale e irrevocabile del finanziamento soci in “Riserva Azionisti c/Aumento di capitale”, come di seguito descritto; (ii) la riduzione del finanziamento infragruppo verso Mediaco; (iii) le maggiori disponibilità liquide, parzialmente compensati dall’aumento dei debiti verso banche per finanziamenti bancari di lungo periodo.

[…] L’Indebitamento finanziario netto consolidato adjusted al 31 marzo 2021 è pari a 262,3 milioni di euro e si confronta con un valore pari a 247,9 milioni di euro al 31 dicembre 2020 e a 299,8 milioni di euro al 30 giugno 2020. L’incremento dell’indebitamento finanziario netto rispetto al 31 dicembre 2020, pari a circa 14,4 milioni di euro, è sostanzialmente determinato dall’aumento dei debiti verso banche per finanziamenti bancari di breve e lungo periodo. La diminuzione rispetto al 30 giugno 2020, pari a 37,4 milioni di euro è sostanzialmente dovuta a (i) la conversione integrale e irrevocabile del finanziamento soci in “Riserva Azionisti c/Aumento di capitale”, come di seguito descritto e (ii) le maggiori disponibilità liquide, parzialmente compensati dall’aumento dei debiti verso banche per finanziamenti bancari di lungo periodo.

[…] Nel dettaglio, l’Indebitamento finanziario netto consolidato adjusted a medio/lungo termine è pari a 274,5 milioni di euro (269,5 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 274,5 milioni di euro al 30 giugno 2020), composto da:

– Attività finanziarie non correnti, pari a 10 milioni di euro (10 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 10 milioni di euro al 30 giugno 2020), relativi sostanzialmente a depositi su conti correnti posti a garanzia di impegni assunti nell’ambito del Prestito Obbligazionario sopra richiamato;

– Debiti finanziari, con scadenza oltre i 12 mesi, per complessivi 284,5 milioni di euro (279,6 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 284,6 milioni di euro al 30 giugno 2020), di cui:

– 257,3 milioni di euro (256,7 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 261,7 milioni di euro al 30 giugno 2020), relativi al Prestito Obbligazionario, sopra richiamato;

– 5,9 milioni di euro relativi al finanziamento chirografario erogato il 4 marzo 2021 a favore di AS Roma da una primaria banca italiana, di seguito meglio descritto;

– 0,5 milioni di euro (0,6 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 0,6 milioni di euro al 30 giugno 2020), per debiti verso altri Istituti Finanziari;

– 20,8 milioni di euro (22,3 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 22,3 milioni di euro al 30 giugno 2020) per debiti finanziari per diritti d’uso derivanti dalla applicazione del principio contabile IFRS 16. L’Indebitamento finanziario netto consolidato adjusted a breve termine è negativo per 12,1 milioni di euro (negativo per 21,6 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e positivo per 25,2 milioni di euro al 30 giugno 2020), composto da disponibilità liquide per 38,8 milioni di euro (36,7 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 7,7 milioni di euro al 30 giugno 2020) parzialmente compensate da debiti finanziari per 26,6 milioni di euro (15,1 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 32,9 milioni di euro al 30 giugno 2020).

In particolare, i Debiti finanziari con scadenza entro 12 mesi sono relativi per:

– 9,4 milioni di euro (5,9 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 5,7 milioni di euro al 30 giugno 2020), alla parte a breve del Prestito Obbligazionario, sopra richiamato;

– 10,2 milioni di euro (2,4 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 11,6 milioni di euro al 30 giugno 2020), a debiti verso banche per finanziamenti bancari di breve periodo;

– 0,6 milioni di euro (0,6 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 0,1 milioni di euro al 30 giugno 2020), all’addebito delle operazioni effettuate a mezzo carte di credito aziendale;

– 0,1 milioni di euro (0,1 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 0,1 milioni di euro al 30 giugno 2020), a debiti verso altri Istituti Finanziari; e

– 6,3 milioni di euro (6,1 milioni di euro, al 31 dicembre 2020 e 5,3 milioni di euro al 30 giugno 2020) per la quota a breve del debito finanziario per diritti d’uso derivante dalla applicazione del principio contabile IFRS 16 […]“.

Inoltre, si fa presente come non siano state “poste in essere operazioni differenti da quelle comunicate nella relazione finanziaria semestrale consolidata al 31 dicembre 2020, approvata dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 26 febbraio 2021 e pubblicata in data 5 marzo 2021, ad eccezione di:

– un contratto, sottoscritto nell’aprile 2021 tra AS Roma e TFGI Investments LLC, che prevede il distacco di una risorsa presso la AS Roma, che verrà fatturato al costo senza applicazione di mark-up;

– finanziamenti soci per 10,5 milioni di euro erogati da RRI nel mese di aprile 2021 per il tramite della controllante NEEP Roma Holding S.p.A. (“NEEP”) per supportare le esigenze di working capital della Società”.

Fonte: Asroma.com

VAI AL COMUNICATO UFFICIALE

Top