Conferenza stampa, FONSECA: “Cristante non ci sarà, Spinazzola può giocare in difesa. Il mio futuro non è importante, conta il presente. Dzeko o Mayoral? Vediamo domani”

Archiviato il primo step di Europa League, è già tempo di campionato per la Roma, chiamata a difendere il terzo posto in quel di Benevento. E come di consueto, alla vigilia, ha parlato il tecnico Paulo Fonseca. Queste le sue parole:

Ci ha colpito molto la disponibilità dei calciatori a Braga. Questo sacrificio è quello che si aspetta anche in campionato?

“Si, mi è piaciuto molto l’atteggiamento della squadra, questo spirito. I giocatori hanno fatto sacrifici. Questo tipo di mentalità la vogliamo qui, ed è importante mantenerla”.

Com’è la situazione in difesa? Cristante può essere convocato?

“Bryan non ci sarà, non è pronto, Abbiamo ancora un giorno, ma non sarà disponibile. Spinazzola può giocare dietro”

Dzeko o Mayoral?

“Vediamo domani”

Zaniolo ha dimostrato grande voglia, può tornare tra un mese?

“Mi piace questo, ma stiamo lavorando per farlo ritornare bene, coi tempi giusti. Penso che con questo lavoro non è importante il mese o il giorno, ma ritornare bene. La sua voglia è importante per questo processo”.

Cosa è cambiato in Spinazzola rispetto allo scorso anno?

“Il modulo ha influito, giocare in questo modo lo favorisce. Questo è il principale motivo. Giocando di più chiaramente ha più fiducia”

Il campo di Braga ha influito sugli infortuni?

“Il campo era molto pesante, non è il principale motivo per l’infortunio di Cristante. Bryan può tornare col Braga”

Sta nascendo una Roma di giovani interessanti. Quando sapremo se sarà ancora lei ad allenarli?

“Non è importante, dobbiamo concentrarci sul presente. SI sta creando un gruppo per il futuro, ed è molto importante per una squadra avere giovani che possono crescere”

Diawara può giocare due gare di fila. Smalling e Kumbulla?

“Si, tutti possono giocare due partite di fila. Smalling e Kumbulla stanno meglio, soprattutto Marash. Vediamo prossima settimana”

Nel 2021 ha sempre giocato Pau Lopez. Perché ha deciso di cambiare gerarchie?

“Non abbiamo gerarchie, io e Savorani facciamo le valutazioni al momento. Gioca quello che sta meglio. Pau sta giocando bene, è importante avere continuità in questo momento, ma anche Mirante è pronto.”

A che punto è l’adattamento di Reynolds?

“Non possiamo dimenticare che lui si è fermato due mesi fa. Ha bisogno di un lavoro individuale per recuperare. Ora è negli Stati Uniti per risolvere problemi burocratici. Stiamo lavorando con lui per iniziare a lavorare con la squadra più velocemente.”

Sta valutando un ritorno alla difesa a quattro?

“Ho pensato a tutto in questo momento. Dovrete aspettare domani.”

Quali sono le caratteristiche del Benevento che la preoccupano di più?

“E’ una squadra forte, che vuole costruire con criterio. Sono pericolosi nell’attaccare la profondità. Dobbiamo essere concentrati al 100% in questi momenti e fare una partita buona a livello difensivo”.

Top