Le PAGELLE di Roma-Atalanta: Veretout e Cristante alla deriva. Fonseca troppo ‘italiano’. Smalling unica nota lieta

(K.Karimi – A.Papi) – I voti e le pagelle dei calciatori di Roma e Atalanta, dopo il 2-0 inflitto dai bergamaschi all’Olimpico.

-ROMA-

Pau Lopez 5 – Nel complesso una gara attenta, rovinata dall’uscita fuori tempo che genera il 2-0 di De Roon.

Fazio 5.5 – Schierato sul centro-destra della linea a tre, prova a utilizzare le lunghe leve e la tecnica, senza costrutto. Tante le leggerezze per distrazione. (dal 77′ Kalinic 5.5 – Avrebbe sul piede la palla giusta per il pareggio, ma calcia senza mordente su Gollini).

Smalling 7 – L’unico a reggere l’urto dell’Atalanta ed a duellare in maniera serie con Zapata. Difensore d’esperienza e di sapienza, sarà molto utile per la crescita della Roma. Buona la prima.

Kolarov 6 – Prova a tenere una posizione molto più arretrata del solito. Senza possibilità di sortite offensive è però utile a metà.

Florenzi 5 – Paradossalmente quasi impalpabile, sia nei primi minuti schierato da ala, sia quando torna a fare l’esterno a tutta fascia. Non commette errori clamorosi, ma non si nota quasi mai.

Cristante 4.5 – Gara pessima da ex di turno. Mai nel vivo del gioco, ma in grado di far girare a pallone, corre a ritmo basso e quasi sempre a vuoto.

Veretout 4.5 – Una delle delusioni maggiori di serata. Soffre la pressione dell’Atalanta e tende a ritrarsi nella propria metà campo. Il tutto aggravato dal pallone regalato a Gomez che innesca il gol di Zapata.

Spinazzola 6.5 – Finché è in campo, la Roma ci guadagna in sprint, sortite offensive e duelli alla pari con il colosso Hateboer. Esce ancora per guai muscolari, e per i giallorossi è un mezzo disastro. (dal 58′ Juan Jesus 5 – Al contrario di Bologna, entra male in partita soffrendo i movimenti di Zapata. Soliti falli inutili e dannosi).

Zaniolo 6 – Uno dei pochi a rendersi pericoloso con la palla al piede. Forse egoista nel farsi respingere la conclusione da Toloi con Dzeko completamente libero al suo fianco, ma pur sempre autore di una sgroppata straripante. Dà sempre la sensazione di poter creare pericoli nella sua zona. (dal 64′ Mkhitaryan 5 – Pronti, via e subito un pallone perso in zona pericolosa. Non è serata neanche per l’armeno, se parte dalla panchina un motivo reale c’è).

Pellegrini 5 – Sotto tono e sempre in ritardo nella fase di pressing. A parte un lancio perfetto per Zaniolo, si nota pochissimo anche in fase di assistenza offensiva.

Dzeko 6 – Prova ardua, perché costretto a fare a spallate con Kjaer per tutto l’incontro. Ipnotizzato da Gollini nel primo tempo, si batte ma combina poco, anche visto lo scarso aiuto dei compagni.

all. Fonseca – Lascia perplessi la scelta tattica di snaturarsi dopo pochi minuti dall’inizio del match. La Roma finisce per essere nè carne nè pesce, non mostrando le proprie qualità e soffrendo la migliore organizzazione dell’Atalanta. Un pesante passo indietro rispetto alla crescita palesata nelle ultime tre partite.

-ATALANTA-

Gollini 7.5; Toloi 6.5, Kjaer 7, Palomino 7; Hateboer 6.5, De Roon 7, Freuler 6.5, Castagne 6; Malinovskiy 5.5 (Gosens sv); Ilicic 6 (Zapata 7.5), Gomez 7 (Pasalic s.v.). All: Gasperini 7.5

Top