Di Francesco: “Ci teniamo alla Coppa Italia. Quella contro la Fiorentina è una partita secca e abbiamo pochissimi margini di errore”

Alla vigilia della partita valevole per i quarti di finale di Coppa Italia contro la Fiorentina, in programma domani alle ore 18.15 allo stadio Artemio Franchi, il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco è intervenuto ai microfoni dell’emittente televisiva. Queste le parole dell’allenatore giallorosso:

“La fortuna del calcio è quella di potersi rifare al di là della partita comunque dal bicchiere mezzo pieno. Contro l’Atalanta abbiamo fatto un grande primo tempo e un secondo tempo deficitario sotto tutti i punti di vista e questo non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo crescere in questo senso, specialmente in una partita secca come quella di domani dove abbiamo pochissimi margini di errore”

Le squalifiche di Cristante e Nzonzi influenzeranno le scelte contro la Fiorentina?
“Al di là Cristante e Nzonzi hanno giocato con maggiore continuità e quindi hanno una migliore condizione, perciò cercherò di sfruttarli al meglio anche in questa gara, sapendo che  Pellegrini ha avuto qualche problemino in precedenza. Dobbiamo valutare anche queste cose, ma come primo pensiero ho la Fiorentina e non il Milan”.

Si aspetta una gara dai tanti gol?
“Pensavamo di aver ritrovato maggiore equilibrio in fase difensiva e queste due partite ci hanno fatto capire che dobbiamo lavorare ancora tanto ma anche sotto l’aspetto mentale, di attenzione. Il difensore deve pensare sempre in negativo, pensando che da un momento all’altro può succedere qualcosa e a volte siamo stati un po’ troppo distratti per essere una squadra che ambisce ad arrivare in Champions”.

Con Muriel la Fiorentina ha ritrovato entusiasmo: basta un giocatore oppure è accaduto qualcosa anche a livello tattico?
“A livello tattico hanno cambiato poco perché giocano allo stesso modo però Muriel è un giocatore che accende l’entusiasmo per le sue giocate. Io l’ho avuto al Lecce alle prime armi e ha delle grandissime potenzialità. Se è in giornata è un giocatore straordinario. Mi auguro non lo sia domani”.

La Roma ci tiene alla Coppa Italia?
“Ci teniamo tanto perché le competizioni sono tutte importanti soprattutto in questo momento dove la Coppa è diventata una competizione in cui tutte le squadre vogliono andare avanti e di questo sono contento. Cercheremo di andare in semifinale sapendo che andremo a giocare fuori casa davanti a tantissimi tifosi viola”.

Fonte: roma tv

Top