Lazio, Inzaghi: “Di Francesco allenatore preparato. Vogliamo rimanere nei piani alti della classifica

Inzaghi

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha rilasciato un’intervista al canale YouTube della Serie A dove ha parlato del derby che andrà in scena oggi alle 18 allo stadio Olimpico e degli obiettivi della squadra biancoceleste. Queste le sue parole:

“Sono arrivato a roma che ero ragazzino nel ’99 sono passati quasi 20 anni e sono ancora qua, ho fatto tutte le mie trafile da giocatore, poi ho iniziato ad allenare e adesso allenare la prima squadra, per me si è realizzato un sogno. Ho due figli romani e laziali, ormai la sento mia come città Roma. I tifosi laziali mi vogliono molto bene, vogliono bene alla mia squadra e ai miei giocatori, però ancora con i tifosi romanisti c’è sempre massimo rispetto. Ho fatto 6 anni di trafila con le giovanili dove ho potuto sbagliare con più serenità, mi è servito tanto questi 6 anni con i ragazzi, adesso insomma sto cercando di dare tutto me stesso in questa grande chance che mi è capitata. Dovremmo cercare di lasciare da parte polemiche e tensioni e pensare bene a questa partita che penso sia una partita a parte nel campionato perchè insomma nei derby non ci sono mai pronostici ne favoriti e servirà tantissima attenzione in campo perchè saranno i particolari che faranno la differenza. Siamo stati bravissimi il 13 agosto, poi abbiamo dimostrato che quella partita non era un caso perchè siamo riusciti a ribattere la Juventus in campionato, si può parlare di impresa perchè battere la Juventus è molto difficile però i ragazzi sono stati straordinari in queste due partite, stiamo facendo bene però sappiamo che siamo agli inizi perchè ci sono 10 mesi da fare a grandi livelli, adesso ne sono passati 3 e li abbiamo fatti bene ma sappiamo che è solo l’inizio. L’obiettivo e il desiderio è quello di rimanere nei piani alti della classifica rimanere con tutte le squadre più blasonate e attrezzate di noi, vogliamo rimanere lì con loro pechè vogliamo giocarcela fino alla fine. Da allenatore hai più pressione perchè hai 25 giocatori da gestire quindi devi cercare di parlare con tutti, mentre quando sei giocatore devi pensare a te tesso e a fare de meglio per te stesso invece qui devi pensare a tantissime persone“.

Rapporto con Di Francesco?
Con Eusebio ci conosciamo da anni, è una allenatore molto preparato che fa giocare molto bene le proprie squadre, anche per lui non era sempice arrivare a roma e far subito cosi bene è stato molto bene perchè è riuscito a farsi capire subito dai suoi giocatori, lo saluterò. Da giocatori ne abbiamo fatti diversi di derby.

Il gol di Immobile?
Quella palla che Immobile è scattato sul filo del fuorigioco ho voluto accompagnarlo perchè per noi insomma era il secondo gol e avrebbe voluto dire fine, eravamo in finale, una sorta di liberazione per me e per tutto l’ambiente laziale. Ci vuole tantissimo cuore e determinazione corsa aggressività, ci vogliono tante componenti per far si che si vinca un derby.

Che cosa vuole dire a Di Francesco?
Eusebio continua a fare la formazione giusta, sperando che una volta la sbagli.

Top