«Roma è casa mia, non desideravo altro». Bentornato Pellegrini

«Tornare a casa era il mio obiettivo. Qui sono cresciuto, questa è casa mia. Se per diventare una bandiera lo vedremo, da parte mia c’è tutta la disponibilità. A gennaio avevo avuto delle offerte, anche dalla Roma, ma non era il momento di lasciare il Sassuolo».

Niente Milan, niente Juventus, niente Antonio Conte che da Londra un’occhiata a questo ragazzo che ragiona come un veterano l’aveva data eccome. Lorenzo Pellegrini, maglia numero sette e molti concetti espressi per bene. «Un po’ mi dispiace non giocare con Totti, potevano fargli un altro anno di contratto… Ma essere nello stesso spogliatoio con Daniele e Alessandro (De Rossi e Florenzi, ndr) è come sentirsi a casa. Siamo nati e cresciuti qui, ci sentiamo in dovere di fare qualcosa in più per la Roma».

fonte: D. Stoppini – La Gazzetta dello Sport

Top