CORRIERE DELLA SERA Fiorentina-Ljajic, ecco perché si può

Ljajic
Ljajic

Adem Ljajic vorrebbe tornare a Firenze, città dove è cresciuto e nella quale ha mostrato il meglio. Quello del serbo è tra i primi nomi sull’agenda di Pantaleo Corvino. D’altronde la volontà della Fiorentina di riportarlo a casa viola è forte. Ce n’è abbastanza, dunque, per pensare a qualcosa di più di una semplice suggestione estiva, anche perché l’Inter non lo ha riscattato e la Roma non lo terrà. Ljajic, oltretutto, ha il contratto in scadenza nel 2017, un particolare che rende ancora più ghiotta l’occasione di riportarlo qui.

In caso di prolungamento contrattuale con la Roma, Adem potrebbe tornare a Firenze in prestito con diritto di riscatto, mentre se con la Roma dovesse esserci la fumata nera, l’unica strada per rivederlo al Franchi sarebbe acquistarlo a titolo definitivo (magari a prezzo non eccessivo). Occhio però alle possibili contromosse della Roma: a Spalletti infatti piace Vecino, tanto che in caso di addio di Nainggolan (lo cerca il Chelsea), i giallorossi potrebbero buttarsi sull’uruguaino offrendo in contropartita lo stesso Ljajic e pure Juan Iturbe, altro vecchio pallino viola e reduce dal prestito al Bournemouth. Prima di tutto (e sempre sperando che dall’estero non arrivino offerte faraoniche per il «Kaka dell’Est») servirà però un lavoro diplomatico. Perché tra il caso Salah e il ricorso alla Fifa dei viola per il mancato pagamento dei bonus legati al trasferimento dello stesso Ljajic in giallorosso, i rapporti tra i due club sono piuttosto freddi.

Fonte: Corriere della Sera

Top