AS ROMA Mangone: “La Roma può vincere. Temo il Napoli. Castan il miglior difensore in rosa”

Amedeo Mangone
Amedeo Mangone

Amedeo Mangone, ex giocatore della Roma campione d’Italia 2001, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul periodo dei giallorossi. Queste le sue parole:

Parma-Roma dello scudetto, Fiorentina-Roma  di quest’anno ci sono similitudini?

“Sicuramente si entrambe le gare erano uno scontro diretto. Vedo senza dubbio delle similitudini”.

Troppi gol subiti, lei vede un miglioramento?

“Ieri si difendeva in 6. Salah e Gervinho hanno aiutato molto”.

Chi sceglieresti dei difensori in organico come tuo compagno di reparto?

“Mi è sempre piaciuto Castan. E’ molto affidabile e ha fatto la fortuna di Marquinhos e di Benatia”.

Il recupero di Castan da cosa dipende?

“A livello fisico deve sicuramente recuperare. Ha bisogno sicuramente di giocare per poter tornare ai suoi livelli”.

Manolas?

“Sta migliorando gara dopo gara. Ha grandissime doti fisiche. Gli manca poco per essere tra i migliori d’Europa”.

Scudetto 2001 il punto più basso e quello più alto?

“Racchiudo tutto in una partita: Juventus-Roma. A fine primo tempo vedevamo tutto nero e tutto perso. Nella ripresa ci siamo ripreso ciò che era nostro”.

Dopo Napoli-Roma come avete preparato Roma-Parma?

“Eravamo consapevoli che la nostra fortuna dipendeva solo da noi. Non vedevamo l’ora che arrivasse la domenica della gara”.

Un giudizio su Rudiger 

“Credo che abbia bisogno per ambientarsi.  E’ un ottimo giocatore”.

Rudi Garcia.

“Credo sia un grande allenatore. Ha dato dimostrazione di essere un allenatore pronto a modificare in corsa il suo credo calcistico”.

Differenze e punti in comune con Capello?

“Non conosco Garcia per poterlo paragonare a Capello”.

Un difensore centrale che gioca in Italia che secondo lei farà parlare di lui?

“Romagnoli è il migliore a me piace moltissimo”.

De Rossi può chiudere la carriera come centrale di difesa? 

“Può giocare in ogni ruolo quindi credo sia possibile”.

Per lo scudetto?

“Il Napoli e’ tra le favorite. Da non sottovalutare la Juventus che alla lunga potrebbe venire fuori. Come outsider dico Fiorentina e Lazio”.

Fonte: Trs

Top