AS ROMA On This Day 2002: “Un poker e un derby da leggenda”

Montella Derby
Montella Derby

Il derby del 10 marzo 2002 resterà sempre legato, naturalmente, al nome di Vincenzo Montella. La grande vena del centravanti giallorosso, combinata alla serata-no del capitano laziale Alessandro Nesta, trasformano istantaneamente la prestazione dell’Aeroplanino in un’autentica pagina di storia. I 4 gol messi a segno – due di testa, uno in anticipo di sinistro e l’ultimo con un’autentica sassata dal limite dell’area – sono infatti un unico assoluto nella storia della stracittadina, che mai prima di quel 10 marzo aveva visto un giocatore di Roma o Lazio segnare 4 gol ai rivali cittadini. Il derby numero 148, il 132.mo valido per competizioni ufficiali, fa di Montella l’ottavo (e finora ultimo) giocatore nella storia della Roma a vantare 4 gol in una partita di campionato o coppa. Prima dell’Aeroplanino erano riusciti nell’impresa, in ordine cronologico, Cesare Augusto Fasanelli (1928), Rodolfo Volk (1929), Enrique Guaita (1934), Amedeo Amadei (1943), Lorenzo Bettini (1952), Arne Selmosson (1959) e due volte Pedro Manfredini (1961 e 1962). In fatto di record societari, doveroso ricordare come Fasanelli (1931) e Roberto Pruzzo (1986) siano gli unici giocatori nella storia della Roma ad avere segnato 5 reti in una partita ufficiale. Fasanelli, in particolare, è l’unico romanista a vantare tra campionato e coppe almeno una doppietta (7), una tripletta (1), una quaterna (1) ed una cinquina (1). Il leader in fatto di doppiette totali è Francesco Totti (51, di cui 45 in Serie A), mentre il recordman in fatto di triplette (9) e quaterne (2) è ovviamente Pedro Manfredini.

Fonte: asroma.it

VAI ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Top