CORRIERE DELLA SERA Alluvioni in Bosnia e Serbia: Pjanic corre in aiuto dei bimbi

pjanic videochat
Pjanic

Miralem Pjanic, prima di partire con la nazionale bosniaca per una doppia amichevole negli Stati Uniti (30 maggio contro la Costa d’Avorio di Gervinho a St. Louis e 3 giugno contro il Messico a Chicago), in preparazione al Mondiale brasiliano, ha voluto lasciare un segno tangibile di aiuto alle popolazioni delle regioni di Bosnia, Croazia e Serbia colpite dalle inondazioni nei giorni scorsi. Prima ha «comperato» un’intera farmacia, mandando nelle zone alluvionate medicinali di prima necessità. Poi ha partecipato a una bella iniziativa, curata dall’Unicef, di cui è ambasciatore il suo grande amico Edin Dzeko. La nazionale ha giocato una partita con un gruppo di bambini proveniente proprio dalle zone a nord della Bosnia, quelle più colpite, nell’ambito del programma Dragon Children. La mobilitazione del mondo dello sport è stata totale. Il tennista serbo Novak Djokovic, il croato Luka Modric fresco di vittoria nella finale di Champions League, la nazionale bosniaca con Pjanic e Dzeko in prima linea: tutti per aiutare tutti.

Top