ILTEMPO.IT Nainggolan si prepara al Cagliari da ex

R. Nainggolan

(E. Menghi) – Il secondo gol incassato dal Parma a risultato già acquisito ha fatto arrabbiare Garcia e perdere il primato della miglior difesa d’Europa, che torna ad essere quella del Bayern Monaco: 16 le reti subìte dai tedeschi (ma in 28 partite) contro le 17 finite nella porta di De Sanctis (in 31 gare). Da lì la Roma deve ripartire, dalla sana rabbia di Rudi, che non sta lavorando soltanto per il presente, con un finale di stagione ancora vivo, ma anche per il futuro a tinte europee. La serata dei due centrali non è stata perfetta e, se a destra Maicon ha fatto faville, a sinistra Torosidis non sembrava in sintonia con i compagni di reparto e ha spesso sbagliato la posizione. Domenica a Cagliari tornerà Romagnoli, lasciato a riposo per l’intera partita con il Parma: stava per entrare nel finale, ma il poker di Pjanic ha fatto cambiare idea a Garcia, che ha spedito in campo Ljajic. Benatia ha commentato su Twitter la vittoria contro i ducali: «Abbiamo fatto un altro passo verso il nostro sogno, ma la strada è ancora lunga e guai a mollare fino alla fine». Anche se i giallorossi le vincessero tutte potrebbe non bastare, figurarsi se sono concessi passi falsi in questo momento delicato della stagione. Uno sforzo in più dovrà farlo Nainggolan, che a Cagliari ha lasciato il cuore e per la prima volta tornerà a giocare al Sant’Elia da avversario. Radja dovrà essere bravo a mettere da parte le emozioni e i ricordi. I tifosi rossoblu si preparano ad accoglierlo nel migliore dei modi: «Anche se mi sono fatto male alla mano, domenica non smetterò di applaudirti. Sei il nostro indimenticato Ninja», è il messaggio di uno dei tanti suoi ex sostenitori lasciato sulla bacheca di Twitter. Un romanista gli dà un consiglio: «Ti deve servire da stimolo. Mostra a tutti con orgoglio dove sei arrivato grazie a loro». Taddei dopo la notte magica tornerà in panchina per fare posto al belga, che affiancherà De Rossi e Pjanic. Il bosniaco è arrivato a quota 5 gol in questa serie A ed è record per lui, che non aveva mai segnato così tanto in un singolo campionato. Davanti sembra impossibile togliere uno dei tre attaccanti che hanno portato undici gol nelle ultime quattro partite giocate da titolari (dall’Udinese al Parma, saltando solo il Sassuolo), perciò non è escluso che Garcia riproponga Totti, Destro e Gervinho dal primo minuto. La stanchezza potrebbe iniziare a farsi sentire, ma l’accurata gestione del tecnico francese dovrebbe consentirgli di schierarli senza problemi. Questa mattina la squadra ha svolto un lavoro defaticante in palestra, Taddei, Destro, Gervinho e Castan hanno anche fatto un differenziato in campo. Chi non ha giocato ieri si è allenato sul possesso palla e le finalizzazioni, per poi chiudere la seduta con una partita a campo ridotto. Unico assente Balzaretti, ancora fermo alla fisioterapia e alla palestra. Domani allenamento fissato alle 15.

Top