CURVE CHIUSE L’Alta Corte respinge il ricorso, Roma-Inter con Curve e Distinti Sud chiusi

Roma-Samp Curva Sud vuota
Le curve e i distinti Sud dello stadio Olimpico saranno chiusi sabato sera per Roma-Inter. Lo ha deciso l’ Alta Corte del Coni, respingendo il ricorso della societa’ giallorossa contro le sanzioni comminate per i cori di discriminazione territoriale.

Questo il testo del dispositivo: “L’Alta Corte di Giustizia ha respinto il ricorso presentato il 15 febbraio 2014 dalla A.S. Roma S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio per la sospensione dell’esecuzione, l’annullamento e comunque la riforma/revisione della decisione con cui il Giudice Sportivo aveva comminato alla società ricorrente l’ammenda di euro 50.000, con l’obbligo di disputare una gara con i settori denominati “Curva Sud” e “Curva Nord” privi di spettatori, disponendo la revoca della sospensione della sanzione comminata con provvedimento del 21 ottobre 2013 (CU 63).

Inoltre, l’Alta Corte ha respinto l’istanza cautelare urgente proposta dalla società A.S. Roma S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio per la sospensione dell’esecuzione, l’annullamento e comunque la riforma/revisione della decisione con cui il Giudice Sportivo ha comminato alla società ricorrente l’ammenda di euro 80.000 e con l’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Distinti Sud” privo di spettatori, ex art. 18, lett. e), GCS”.

L’Alta Corte di Giustizia ha però chiesto però un intervento della Giunta del Coni sulla norma che ha portato alla squalifica. La Corte, come si legge nel dispositivo, “dispone la trasmissione della presente decisione alla Giunta Nazionale del CONI e, tramite la stessa, alla FIGC, per le valutazioni e determinazioni di competenza in ordine alla congruità e applicabilità della normativa sanzionatoria posta a base delle misure comminate”.

Fonte: coni.it

Top