CEDUTI IN PRESTITO E NON SOLO Josè Angel batte il Barcellona, Nico Lopez scuote l’Udinese. Prima da titolare per Marquinho col Verona

Josè Angel in marcatura su Pedro

Doveva essere una vittima predestinata, uscendo dal campo con il mal di testa tra la velocità di Pedro, le finte di Neymar e la classe di Messi. E invece Josè Angel è uscito dal campo portandosi a casa una vittoria pesantissima per la Liga spagnola: 3-1 al Barcellona e una buona prestazione che permette alla Real Sociedad di essere al quinto posto a giocarsi un posto in Europa nella prossima stagione. Allungo per il Real Madrid che domenica prossima si giocherà una buona fetta di campionato nel derby con l’Atletico. Dalla Spagna torniamo alla nostra Serie A, dove l’Hellas Verona non molla l’Europa e si impone a Livorno con la prima da titolare per il brasiliano Marquinho, arrivato in prestito dalla Roma. La mezzala gioca un match di intensità e quantità, fallendo poi l’occasione giusta per il poker. Buona gara anche per Curci contro la Roma, che riceve un bel favore dal Genoa di Bertolacci, capace di pareggiare a Napoli.

A Udine invece influisce eccome l’ingresso di Nico Lopez contro l’Atalanta: l’uruguaiano salta mezza difesa nerazzurra e scaglia in porta il tiro da cui poi scaturisce il rigore che permette ai friulani di pareggiare. In Serie B ottima prestazione per Viviani contro il Lanciano, mentre Iachini ricava sempre una buona mezzora per Verre a Palermo. Cambio di allenatore a Pescara: l’ennesima sconfitta di Marino porta all’esonero, ora Politano e Caprari potranno maturare sotto la guida del romano e romanista Serse Cosmi. Splendida vittoria per il Cesena a Carpi con Marco D’Alessandro tra i migliori in campo, imprendibile per gli avversari che rimediano tre gialli e un rosso per fermarlo.

Questo il resoconto dettagliato dell’andamento nel weekend dei giocatori ceduti in prestito o in comproprietà dalla Roma:

Marquinho – in prestito all’Hellas Verona, è titolare nella vittoria sul campo del Livorno per 3-2. Si divora l’occasione del momentaneo 0-4.

Gianluca Curci – in prestito al Bologna, è titolare contro la Roma che batte i rossoblu 0-1. Evita il raddoppio giallorosso con una bella parata su Taddei.

Andrea Bertolacci – in comproprietà al Genoa, è titolare nel pareggio per 1-1 al San Paolo di Napoli.

Adrian Marius Stoian – in comproprietà al Chievo Verona, entra al 9’st al posto di Thereau nella vittoria per 2-0 sul Catania.

Nico Lopez – in comproprietà all’Udinese, subentra al 12’st a Muriel e dalla sua azione personale con triplo dribbling nasce il rigore con cui Di Natale pareggia contro l’Atalanta.

Luca Antei – in comproprietà al Sassuolo, rimane in panchina nella sconfitta per 3-2 contro la Lazio.

Tony Sanabria – in prestito al Sassuolo, non viene convocato per la gara contro la Lazio.

Leandro Paredes – in prestito al Chievo, non viene convocato per la partita contro il Catania.

Marco Borriello – in prestito al West Ham, fuori per un problema fisico. Salta la gara vinta 3-1 sul Southampton.

Junior Tallo – in prestito all’Ajaccio, è titolare nella sconfitta per 2-0 in casa del Montpellier. Viene sostituito al 20’st da Oliech.

Josè Angel Valdes – in prestito alla Real Sociedad, è titolare nella clamorosa vittoria per 3-1 sul Barcellona. Ammonito al 23’pt, tiene bene davanti ai vari Pedro, Neymar e Messi in giornata nera.

Sebastian Mladen – in prestito all’Olhanense, è titolare nella vittoria per 2-1 sul Gil Vicente.

Wesley Yamnaine – in prestito al Brussels, turno di riposo per la serie B belga.

Valerio Verre – in comproprietà con l’Udinese, in prestito al Palermo. Entra al 19’st al posto di Di Gennaro nel pareggio interno per 1-1 con lo Spezia.

Federico Barba – in comproprietà all’Empoli, in panchina nella vittoria per 0-1 in casa del Padova.

Federico Viviani – in prestito al Latina, è titolare nel pareggio senza reti in casa del Lanciano. Viene sostituito al 43’st da Jefferson.

Paolo Frascatore – in prestito alla Reggina, rimane in panchina nella sconfitta contro il Novara.

Matteo Politano – in comproprietà al Pescara, è titolare nella sconfitta per 1-0 in casa del Bari. Viene sostituito al 35’st da Cutolo.

Gianluca Caprari – in comproprietà al Pescara, in panchina nella sconfitta con il Bari.

Thomas Svedkauskas – in comproprietà al Pescara, in panchina nella partita persa contro il Bari.

Alessandro Crescenzi – in prestito al Novara, è titolare nella vittoria per 1-0 sulla Reggina. Viene sostituito al 34’st da Golubovic.

Petar Golubovic – in prestito al Novara, prende il posto di Crescenzi al 34’st nel successo interno sulla Reggina.

Marco D’Alessandro – in prestito al Cesena, è titolare nella vittoria per 1-2 sul campo del Carpi. Ammonito dopo aver fatto espellere un avversario e ammonire un altro. Vero uomo in più dei romagnoli.

Giammario Piscitella – in prestito al Cittadella, fuori nel pareggio per 1-1 contro la Juve Stabia.

Stefano Sabelli – in comproprietà al Bari, è titolare nella vittoria per 1-0 sul Pescara.

Stefano Pettinari – in comproprietà al Crotone, rimane in panchina nella vittoria per 1-0 sul Brescia.

Matteo Ricci – in prestito al Grosseto, subentra al 16’st a Ferretti nella sconfitta interna per 1-2 con la Salernitana a cui all’andata aveva segnato il suo unico gol in campionato.

Simone Sini – in comproprietà al Perugia, è titolare nello 0-0 interno contro il Benevento. Viene sostituito al 33’st da Henty.

Marco Frediani – in prestito al L’Aquila, è titolare nella vittoria per 2-0 sul Barletta. Sostituito al 34’st da Vettraino.

Amato Ciciretti – in prestito al L’Aquila, rimane in panchina nella vittoria sul Barletta.

Jonathan Alexis Ferrante – in prestito al Lumezzane, entra al 37’st per Berardi nella sconfitta interna per 0-1 con la Cremonese.

Filippo Maria Scardina – in prestito al Poggibonsi, torna titolare dopo più di un mese nella sconfitta interna con il Messina per 1-2. Si procura però il rigore che vale il momentaneo pareggio e l’espulsione dell’autore del fallo.

Alessandro Orchi – in comproprietà al Catanzaro, in prestito all’Aprilia. E’ titolare nella sconfitta per 2-1 contro il Melfi, k.o. che costa il posto al tecnico Paolucci.

A cura di Daniele Luciani

Top