AS ROMA Benatia si presenta: “Ho sempre simpatizzato Roma, chiedetelo a Pinzi. Lui è laziale e io lo prendevo in giro”

Medhi Benati 

Difensore centrale dal fisico imponente, 191 di altezza per 88 kg. Un “dominante” della retroguardia, per utilizzare una definizione cara al Direttore Sportivo, Walter Sabatini. Mehdi Benatia è questo, ma anche tanto altro.

La stazza – dato il ruolo che ricopre in campo – è uno dei punti di forza, di testa e nell’uno contro uno difficilmente lo superi, ma lui ci mette anche una tecnica non comune nei suoi colleghi: il piede destro è educato e spesso non disdegna la via della rete.

Marocchino di nazionalità, ma francese di nascita (Courcouronnes, piccolo comune della regione Ile de France), Benatia è un classe 1987. Ha iniziato la carriera nell’Evry e nel Créteil, piccoli club transalpini, prima di entrare nell’Istituto Nazionale di Calcio di Clairefontaine. Successivamente, entra nelle giovanili dell’Olympique Marsiglia, dove rimane per più di quattro anni. Nel 2006 viene prestato al Tours e disputa 29 partite. Nella stagione successiva passa al Lorient: qui non scende mai in campo a causa di un infortunio al ginocchio. Nel 2008 prima torna al Marsiglia, poi accetta il trasferimento a titolo definitivo al Clérmont, club di Ligue 2, per il quale colleziona ottime prestazioni e si mette in luce. Molti club lo cercano, ma è l’Udinese a fare prima degli altri: è il 2010. In Friuli ci resta 3 anni, scendendo in campo per 80 volte e realizzando 6 gol.

Il resto è storia recente, l’approdo alla Roma e una dichiarazione di qualche giorno fa che lo ha presentato nel migliore dei modi ai tifosi giallorossi: “Ho sempre simpatizzato Roma, chiedetelo a Pinzi. Lui è laziale e io lo prendevo in giro dicendogli come faceva a non tifare Roma”. Non fa una piega, benvenuto Mehdi.

Fonte: asroma.it

Top