AS ROMA La partita con il Parma sarà confermata domenica sera

Castan

Quando è stato annunciato solo il primo Angelus di Papa Francesco, per domenica, si è cominciato a capire che l’intronizzazione andava proprio verso la data supposta. L’Angelus dovrebbe incidere solo su una mezz’ora di ritardo per quel che riguarda la partenza della Maratona di Roma (di cui si era ipotizzato anche lo spostamento alle 14 in caso di intronizzazione: ora dovrebbe solo partire alle 9,30). Ma a questo punto è lecito anticipare l’ufficialità e, dalle informazioni raccolte ieri con il beneficio del dubbio (dubbio legato solo all’intronizzazione di domenica) dire che Roma-Parma si giocherà alle 20,45, come da calendario. L’Ufficio ordine pubblico del Viminale stava lavorando anche in vista di domenica, aspettando stamane l’ultima indicazione del Vaticano. Ma il Vaticano ha risposto prima

Per la verità nessuno aveva mai ufficialmente sollevato un eventuale problema su Roma-Parma (dal Viminale trapelava anche una capacità della macchina organizzativa a sostenere i tre impegni insieme), ma dalla Prefettura erano partite le prime consultazioni per valutare ogni evenienza. E’ trapelato che, pur nella massima collaborazione, la Lega e le due società preferissero giocare, considerata anche la difficoltà a trovare una nuova data. Ancora ieri la Roma aveva dato ampia disponibilità, per la sua parte, a potenziare il numero di steward. Un rinvio avrebbe dovuto spingere il recupero a fine aprile, dopo la finale di Coppa Italia. Avuta l’ufficializzazione della intronizzazione, il prefetto Pecoraro e il questore Della Roccascioglieranno le ultime riserve.

Fonte: Corriere Dello Sport

Top