UNIONESARDA.IT Is Arenas, arrestati Cellino e sindaco di Quartu. In manette anche l’assessore ai lavori pubblici

Cellino

Un terremoto scuote lo stadio Is Arenas dalle fondamenta. Stamattina, alle 8, sono stati arrestati il presidente del Cagliari calcio Massimo Cellino, il sindaco di Quartu Mauro Contini e l’assessore ai Lavori pubblici del Comune Stefano Lilliu. E’ l’epilogo di un‘inchiesta giudiziaria che aveva già portato in carcere due dirigenti del Comune e ai domiciliari l’impresario responsabile dei lavori allo stadio.

Gli arresti eccellenti seguono a quelli che gli uomini della Forestale, dietro mandato della Procura di Cagliari, avevano fatto scattare lo scorso 29 novembre. In carcere erano finiti due dirigenti del comune di Quartu: Pierpaolo Gessa e Andrea Masala. Al primo fu subito riconosciuto la misura dei domiciliari. Andrea Masala ha trascorso due mesi a Buoncammino. E’ stato scarcerato una settimana fa. Per l’imprenditore Antonio Grussu erano stati disposti subito i domiciliari.

Le accuse a carico del presidente del Cagliari calcio, del primo cittadino di Quartu e dell’assessore della sua Giunta sono le stesse a carico dei dirigenti già arrestati. Si tratta di tentato peculato e falso ideologico.

I tre sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria nella sede della Forestale, in via Biasi dove sono in corso gli interrogatori. Sul posto anche un’ambulanza del 118. Secondo indiscrezioni pare che uno degli arrestati sia stato colto da un malore.

Top