IL FISCHIETTO Damato alla seconda stagionale con i giallorossi dopo il Ko di Parma

Antonio Damato

Sarà Antonio Damato ad arbitrare il delicato confronto del Massimino tra Catania e Roma in programma domenica alle 15:00. Si tratta della seconda designazione stagionale per l’esperto fischietto pugliese che incontra nuovamente i giallorossi, ancora in trasferta, dopo la direzione contro il Parma nella “piscina” del Tardini, gara persa 3-2 dai capitolini. Damato avrà l’onere di gestire un confronto, per motivi storici e di classifica, abbastanza teso poiché non corre certo buon sangue tra le due compagini, come testimonia il recente passato foriero di una rivalità non solo sportiva ma anche e soprattutto tra tifoserie. Lecito aspettarsi quindi una partita maschia – anche per via dei numerosi argentini in campo, celebri per non risparmiare mai i propri ardori agonistici – all’insegna della fisicità e di contrasti al limite che impegneranno notevolmente il direttore di gara chiamato, c’è da scommettere, frequentemente ad intervenire in valutazioni disciplinari, detenendo tutte le credenziali necessarie per non lasciarsi sfuggire di mano un match difficoltoso come quello tra i rossoazzurri e la squadra capitolina.

CARRIERA – In attività tra i professionisti dal 2001, l’avvocato nato a Barletta nel ‘72, ha militato per 5 anni nella Serie C, dove  ha collezionato ben 70 presenze, fino al 2006, anno in cui viene promosso nella Serie B. In cadetteria il fischietto pugliese ha diretto 32 gare caratterizzate da 148 ammonizioni e da sei espulsioni dirette più 4 per somma di ammonizioni. Una media cartellini gialli di 4,6 per partita. Tra le sue direzioni più celebri in quella categoria spiccano due incontri di Play-off. L’esordio in Serie A risale al 10 Dicembre 2006 nella partita Catania-Udinese, terminata con il punteggio di 1-0 per gli Etnei.  Nella massima divisione Damato ha fischiato in 102 incontri finora, comminando complessivamente 436 ammonizioni, una media di 4,2 gialli per partita, 13 cartellini rossi diretti a cui si aggiungono 21 espulsioni per somma di cartellini gialli. Sono invece 35 i rigori assegnati per una media di 1 ogni 3 partite, un biglietto da visita del quale tener conto, specialmente sulle palle inattive che possono dar luogo a mischie in area durante le quali sarebbe preferibile evitare trattenute o scorrettezze di varia sorta, considerando la suscettibilità ai contatti “in the box” da parte del direttore di gara il quale annovera tra le sue direzioni anche 6 gare in Coppa Italia, per un totale di 151 partite arbitrate fino ad ora in Carriera.

INTERNAZIONALI – L’esordio internazionale è datato ottobre 2010 ed avviene nella sfida di qualificazione ad Euro 2012 tra Grecia e Lettonia. Il suo bottino in Europa è di 10 direzioni in Europa League, di cui tre riguardano l’attuale stagione, 1 presenza nella qualificazioni ai Mondiali e 2 amichevoli internazionali. Nel suo curriculum è tutt’ora assente la Champions League, competizione nella quale potrebbe presto debuttare.

STAGIONE IN CORSO – Quest’anno Antonio Damato ha fischiato complessivamente in 14 incontri; 9 finora le direzioni in Serie A condite da 41 ammonizioni, 4 espulsioni per somma di gialli e 5 penalty, tra cui figura quello trasformato da Totti contro i gialloblu.Il bilancio totale consta di 4 successi interni, 3 esterni e 2 pareggi. Arbitro ritenuto tra i migliori della categoria ha diretto di recente il big match Juventus-Napoli nell’ottava giornata di campionato.

PRECEDENTI CON LA ROMA – Il nome del fischietto pugliese non evoca grandi ricordi nelle menti giallorosse. Damato è l’arbitro di quel Roma-Samp tanto discusso, che costò lo scudetto alla squadra capitolina, e verrà ricordato come unico arbitro a farsi 90 metri di campo per sincerarsi delle condizioni di un calciatore in piedi sulle proprie gambe, l’amico Antonio Cassano, ritardando così la battuta di un corner da parte della squadra in svantaggio, a pochi minuti dal termine. Nel recente passato invece si è contraddistinto per l’arbitraggio di Fiorentina-Roma 3-0, partita terminata in 9 dai giallorossi, espulsi Juan e Bojan, e per Atalanta-Roma 4-1, gara nella quale ad essere espulso fu Osvaldo. Per quanto concerne i numeri, vi è un singolare primato che desta curiosità: la Roma è la squadra di Serie A più volte arbitrata dal fischietto pugliese. In totale sono 18 le sue direzioni con i giallorossi, caratterizzate da 10 vittorie per la Roma, a fronte di 2 pareggi e 6 sconfitte, 4 delle quali maturate nelle ultime 4 gare sotto la sua egida. Il computo delle reti è di 28 realizzate e 24 subite. In breve sono 7 le gare casalinghe dirette da Damato, con uno score di 4 successi, 1 pareggio e 2 sconfitte. Nelle 11 trasferte il bottino è tutto sommato buono, ammontando a 6 vittorie 1 pareggio e 4 sconfitte, la più fresca delle quali risale proprio all’ultimo incrocio tra il fischietto pugliese ed i giallorossi, nella partita persa per 3-2 a Parma. Sul fronte disciplinare non va particolarmente bene ai giallorossi, sanzionati in totale 34 volte con cartellini gialli, e ben 5 con il rosso diretto, propiziando invece le ammonizioni avversarie in 41 casi, in 4 dei quali è maturata l’espulsione per somma di cartellini gialli. Per quanto riguarda il bottino rigori, il computo totale indica i giallorossi in vantaggio; sono infatti 6 i penalty assegnati a favore della Roma, in opposizione di 2 fischiati contro la stessa. Unico precedente tra Damato e Zeman è per l’appunto la sfida persa contro i ducali.

 

QUESTI I PRECEDENTI DI DAMATO CON LA ROMA:

26-02-2012                 Atalanta – Roma 4-1

04-12-2011                 Fiorentina – Roma 3-0

29-10-2011                 Roma – Milan 2-3

09-04-2011                 Udinese – Roma 1-2

04-03-2011                 Lecce – Roma 1-2

27-01-2011                 Juventus – Roma 0-2

18-12-2010                 Milan – Roma 0-1

16-10-2010                 Roma – Genoa 2-1

25-04-2010                 Roma – Sampdoria 1-2

24-03-2010                 Bologna – Roma 0-2

13-12-2009                 Sampdoria – Roma 0-0

28-10-2009                 Udinese – Roma 2-1

13-09-2009                 Siena – Roma 1-2

31-05-2009                 Roma – Torino 3-2

03-05-2009                 Roma – Chievo Verona 0-0

05-04-2009                 Roma – Bologna 2-1

02-09-2007                 Roma – Siena 3-0

 

PRECEDENTI CON IL CATANIA – Vi è un equilibrio sostanziale nel computo dei 6 trascorsi fra gli etnei ed il direttore di gara di Barletta il quale ha debuttato in Serie A proprio dirigendo la squadra siciliana. Sono infatti 3 i successi conseguiti, a fronte di altrettante sconfitte. In casa i rossoazzurri hanno colto 3 vittorie e 2 sconfitte in 5 occasioni. Sul versante disciplinare si registrano 13 cartellini gialli mostrati al Catania in opposizione a 16 sventolati ai diretti avversari a cui si somma un’ espulsione diretta. In attivo il borsino rigori configurato in un rigore concesso alla squadra di Maran la quale invece non ha mai ricevuto alcun penalty a sfavore.

QUESTI I PRECEDENTI DI DAMATO CON CATANIA

18-12-2011                        Catania – Palermo 2-0

09-01-2011                        Catania – Inter 1-2

05-12-2010                        Catania – Juventus 1-3

18-10-2009                        Catania – Cagliari 2-1

13-09-2008                        Inter – Catania 2-1

10-12-2006                        Catania – Udinese 1-0

 

A cura di Danilo Sancamillo

Top