GAZZETTA.IT Osvaldo, un gol anche per Zeman “Mi impegno sempre al massimo”

Osvaldo

L’attaccante della Roma dopo la rete segnata all’Armenia: “Vale come le altre. Ma mi dispiace per le parole del tecnico”. Buffon: “Mi fa piacere che lui e De Rossi siano in Nazionale”. Il c.t. Prandelli: “Abbiamo giocato una grande partita”

Un gol per Zeman. “No, come tanti altri”. Osvaldo vuole evitare le polemiche. Anzi, vorrebbe. Ma alla fine la verità viene a galla: “Mi sento un giocatore come tutti gli altri, che si deve guadagnare spazio sia nella Roma che in Nazionale. Sono andato in panchina come può succedere a chiunque, ma le parole del mister (Zeman ndr) mi hanno dato un dispiacere perché credo di essere uno che si impegna al massimo”. Al contrario di quanto aveva dichiarato il tecnico boemo.

LA GIOIA — “Per me è un gol importante che ci ha aiutato a stare più tranquilli, visto il risultato – spiega Osvaldo – A livello personale ogni volta che faccio gol sono contento, ma è semplicemente un gol come tanti altri. Daniele mi ha messo una grandissima palla. per me è stato facile. In crisi con Zeman? Io parlo per me e penso anche per Daniele: cerco di dare sempre il massimo poi, quando mi chiamano in causa, cerco di farmi trovare pronto sia con la Roma che in Nazionale. Sono contento, penso che alla fine il lavoro paga e si vede sul campo. È normale che quando un allenatore ti dà la fiducia uno cerca di rispondere sul campo e io ogni volta che mi chiamano in causa cerco di dare il massimo. Non mi sento ancora arrivato, e cercherò di fare bene per trovare ancora più spazio”.

BUFFON — Come Osvaldo, anche il capitano della Nazionale prova ad evitare le polemiche, salvo esprimere con schiettezza il proprio parere: “De Rossi e Osvaldo? Non voglio mettere il becco in casa d’altri, ma mi fa piacere averli in Nazionale”

GIOVINCO — L’attaccante della Juve è uscito claudicante al 15′ della ripresa, sostituito da El Shaarawy: “Ho chiesto io il cambio perché voglio essere pronto per la Danimarca. La prestazione? Per i giornalisti gioco sempre male quando non segno…”.

PRANDELLI — Il tecnico è soddisfatto della prova dell’Italia: “Abbiamo fatto una grande partita, giocando con personalità. Abbiamo sofferto per qualche ripartenza e abbiamo avuto ualche problema individuale, ma sono comunque soddisfatto. Siamo partiti molto bene, creando 4 palle gol clamorose. Poi, può capitare di subire le ripartenze avversarie: ma la squadra è stata in campo con la testa fino alla fine. Dobbiamo migliorare, ovviamente. Ma l’atteggiamento della squadra è stato quello giusto. Questo è un girone particolarmente impegnativo”.

Fonte: Gazzetta.it

Top