AS ROMA Baiano: “Destro deve fare la prima punta. Zeman parlerà con De Rossi e Osvaldo, sono troppo importanti”

Francesco Baiano

Francesco Baiano, ex centravanti del Foggia dei miracoli di Zeman ed oggi vice-allenatore di Sannino (esonerato dal Palermo dopo due giornate), ha parlato del momento che sta attraversando la Roma.

Da Foggia ad oggi, è cambiato Zeman?

“Le squadre di Zeman hanno bisogno di attaccare e vanno in difficoltà con le squadre chiuse che pensano solo a difendersi. E’ lì che viene fuori Totti che contro l’Atalanta fa quel assist. Lamela, Totti e Destro sono tutti giocatori che vogliono palla addosso invece di cercare la profondità”.

Nella Roma ci sono giocatori adatti al gioco di Zeman?

“Da quello che ho visto io sinceramente no”.

Perché De Rossi e Osvaldo vogliono giocare nei loro ruoli? Perché De Rossi vorrebbe giocare mediano nella Roma e non da intermedio?

“Perché De Rossi in Nazionale non dice a Prandelli che vuole giocare mediano davanti alla difesa e accetta il ruolo da intermedio?”

Vedi De Rossi da regista in questa Roma?

“Se ci gioca Tachtsidis non vedo perché non ci possa giocare De Rossi. Probabilmente Zeman lo mette intermedio perché lo ritiene il migliore per quel ruolo”.

Vedendo Roma Atalanta non hai avuto la sensazione che Colantuono avesse capito tutto del gioco di Zeman?

“Non è tanto studiare ma è come si approccia la partita se lasci spazio ai giocatori i puniscono”.

Deve essere un allenatore ad adattarsi alle caratteristiche dei giocatori o viceversa? Soprattutto con questi giocatori?

“Si dice sempre che un allenatore deve fare lo schema in base hai giocatori che ha. Quando sono arrivato a Foggia non è che avessero preso a Zeman i giocatori perfetti per il suo modulo di gioco, ma erano veloci e bravi tecnicamente. Secondo me Lamela può essere adatto al gioco di Zeman anche Destro ha le caratteristiche perché sa attaccare la profondità, l’unico che non è proprio adatto è Totti ma è comunque Totti. Non è che i giocatori della Roma non sono adatti al suo gioco è che non hanno ancora fatto lo scatto mentale”.

In questa condizione quando diventa complicato per un giocatore come Tachtsidis?

“Molto perché si vede arrivare i giocatori da tutte le parti. Tutte le volte che la palla supera il centrocampo diventa un problema. In questo momento Totti è l’unico che illumina la scena è ancora un giocatore importantissimo”

Il meccanismo difensivo? Difensori inadeguati o situazione provvisoria?

“Non ci siamo. Penso che sia una situazione provvisoria centrocampisti che accorciano poco sui centrocampisti avversari automatismi difensivi che vanno migliorati. Va dato tempo, in Italia chi arriva secondo ha fallito la stagione.”

Osvaldo si sarebbe rifiutato di giocare a destra. Il boemo conosce bene Destro che è stato l’investimento maggiore, dove deve giocare?

“Deve fare la prima punta. Il problema grosso è che chi gioca sugli esterni deve sudare, deve correre non possono giocare tutti davanti, non è corretto uno il ruolo non se lo sceglie lo decide l’allenatore”

Burdisso, De Rossi e Osvaldo fuori tutti insieme. Ha scatenato polemiche le dichiarazioni di Zeman sulla scarsa professionalità. Conoscendo Zeman ora come si regola dopo aver scatenato questo caos?

“Sicuramente parlerà con i giocatori perché sono elementi troppo importanti per la Roma”.

Fonte: RadioRadio

Top