IL ROMANISTA Non vincevamo da cinque anni in casa loro

Tifosi As Roma

(F. Bovaio) – La Roma non vinceva in casa dell’Inter da 5 anni, ovvero dal 18 aprile 2007, un mercoledì, quando la partita finì con lo stesso punteggio di ieri: 3-1. In panchina sedeva Spalletti, in campo c’era Totti, che fu tra i migliori, segnando anche un gol. Ieri non ha segnato, ma tra i migliori c’è stato lo stesso e con i primi due assist del suo campionato ha regalato giocate straordinarie in quella che molti definiscono “la Scala del calcio”. Un palcoscenico dove il capitano si è spesso esaltato, strappando gridolini di stupore anche ad un pubblico avverso ai colori della Capitale come quello milanese.Per Zeman è stata la prima vittoria con la Roma in quello stadio, dove nelle sue precedenti due stagioni in giallorosso aveva subito tre sconfitte in quattro gare (2 su 2 con l’Inter e 1 con il Milan) e appena un pari contro i rossoneri.

Quella di ieri, dunque, sarà una partita che ricorderà sempre molto volentieri, così come accadrà per il giovane Florenzi, che alla sua terza presenza in A ha segnato il suo primo gol nella massima serie con un’incursione di quelle che lo hanno messo in evidenza a Crotone l’anno scorso, in B. Ma la gara di ieri non la dimenticherà tanto facilmente neanche Osvaldo: primo per il gol, meraviglioso, che ha segnato; secondo per un’espulsione troppo assurda per essere vera (eppure lo è) che gli impedirà di proseguire sulla strada che ha intrapreso in questo suo splendido avvio di stagione personale. Due reti bellissime che hanno portato a 13 il suo bottino in serie A con il giallorosso addosso in 28 gare.

A 4, invece, sono arrivati i gol di Marquinho, un altro che rivedrà molte volte il film della partita di ieri, nella quale ha emulato Osvaldo segnando una rete difficile e stupenda, con la quale ha evidenziato ancor di più le sue doti di incursore che già aveva messo in mostra lo scorso anno. Grazie al 3-1 di ieri le vittorie della Roma nella Milano nerazzurra sono ora diventate tredici: la prima arrivò il 25-11-1934 e fu un 1-0 firmato da Guaita e a proposito di questa è curioso notare che arrivò solo alla sesta partita di campionato giocata a Milano dopo l’avvento del girone unico e dopo ben 5 sconfitte consecutive e un pareggio per 0-0. Le 13 vittorie della Roma nella Milano nerazzurra sono suddivise nelle 3 precedenti alla seconda guerra mondiale e nelle 10 successive ad essa. Le più eclatanti nel punteggio sono stata quelle per 4-2 (autogol di Bini e tripletta di Pruzzo) del 26-10-1980 e quelle per 3-1 di ieri e del succitato 18-4-2007. Una delle più ricordate, invece, resta l’1-0 firmato da Manfredini nel giorno di S.Silvestro del 1961.

Top