IL MESSAGGERO “Roma da sogno”

Destro

(L. Danza) – Maglia numero 12,Mattia Destro ha impiegato mezza dozzina di minuti per segnare la sua prima rete con la Roma, in casacca nera per l’occasione. L’ex attaccante del Siena, fiore all’occhiello del mercato romanista, ha chiuso con una doppietta: ha segnato la prima volta con un diagonale di destro poi ha raddoppiato, su assist super di Totti, dribblando il portiere e depositando il pallone nella porta vuota. Contro i modesti dilettanti austriaci, Destro è andato in campo dal primo minuto e lì è rimasto soltanto nel primo tempo. È partito da centravanti, ma durante lo svolgimento del gioco spesso si è spostato a sinistra, scambiando la posizione con il capitano (…).

Un test dal valore assolutamente limitato che, se non altro, è servito per capire che Destro nell’attacco di Zeman ci sta bene. Era la prima volta in assoluto, ad esempio, che giocava al fianco di Totti e va detto che l’intesa tra i due è stata immediatamente buona. Anzi, in alcune occasioni Destro (…) addirittura è sembrato sorpreso dalla giocata geniale del suo capitano, ma avrà tempo per abituarsi.

Prima di esordire, Destro si era concesso ai microfoni di Roma Channel. «Faremo una grande stagione sicuramente. Se a febbraio-marzo staremo bene, perché non potremmo lottare per qualcosa di importante?». E ancora. «Lavoriamo tanto per cercare di fare una grande stagione. Non mi piace sbilanciarmi, ma penso che stiamo facendo un lavoro importante». Massima fiducia in Zeman, «voglio sempre migliorarmi e con lui sarà più facile: spero di segnare più gol del passato campionato, sarebbe già un bel traguardo, un segno di miglioramento. Del resto, giocare con gli schemi di Zeman è più facile. Per quanto riguarda il ruolo, mi affido all’allenatore: dove mi mette, gioco».

Insieme a Balzaretti e Piris, Destro è uno degli ultimi arrivati e per questo si sta rimettendo alla pari, come condizione atletica, con i suoi compagni che hanno svolto il primo ritiro di Brunico. I tre, ad esempio, ieri mattina si sono allenati insieme con De Rossi mentre tutti gli altri hanno riposato. «Stiamo recuperando il lavoro che non abbiamo fatto nelle settimane precedenti. Stiamo faticando parecchio e lavorando tanto: dobbiamo farci trovare pronti per l’inizio del campionato. Intanto posso dire che nella Roma c’è un gruppo bellissimo, sono stato accolto molto bene. Ci sono parecchi giovani, e questo fa molto piacere. C’è un mix con elementi di esperienza, è una squadra molto compatta. Mi ha impressionato il modo in cui mi hanno fatto sentire a mio agio sin dai primi momenti. Con Totti ci stiamo conoscendo, le cose andranno sempre meglio in campo». A giudicare da quanto visto ieri pomeriggio, la conoscenza non è assolutamente cominciata male.

Top