GAZZETTA GIALLOROSSA Balzaretti, un arciere in più al servizio di Zeman

Balzaretti in Nazionale

Federico Balzaretti nasce a Torino, il 6 dicembre 1981 e proprio nelle giovanili del Toro muove i primi passi da calciatore. Matura esperienza in serie C con il Varese, due anni in prestito in Lombardia tra il 1999 e il 2001 in cui colleziona 44 presenze senza gol. A vent’anni passa al Siena, serie B: sedici apparizioni in bianconero e ritorno a Torino. Il 2002-2003 è il primo anno di Serie A per l’esterno sinistro, che esordisce nella massima serie il 14 settembre contro l’Inter. Saranno 13 le presenze a fine stagione, con i granata retrocessi in B. Nella serie cadetta Balzaretti vivrà due stagioni da titolare inamovibile, 77 presenze e la promozione in A dopo i play-off, vanificata dal fallimento della società in mano a Cimminelli. Svincolato, viene ingaggiato dalla Juventus, un tradimento che i tifosi del Toro ancora oggi non gli perdonano, ma che il terzino accettò per rimanere nella stessa città della sua prima moglie. Sotto la guida di Capello, Balzaretti è la riserva di Zambrotta e pur di giocare si adatta anche da esterno destro. Vincerà lo Scudetto delle polemiche, tolto alla Juventus per Calciopoli e assegnato all’Inter. Rimane anche in Serie B e Deschamps non vi rinuncia mai: 37 presenze e 2 gol che lo proiettano verso la Serie A.

Chiuso a Torino dall’arrivo di Molinaro e dai giovani emergenti Chiellini e Criscito, Balzaretti viene ceduto alla Fiorentina per 3.8 milioni, ma anche in Toscana colleziona solo 6 presenze vista la concorrenza di Pasqual e Gobbi e a gennaio cambia aria. Zamparini e Foschi credono nelle doti dell’esterno sinistro  e lo portano a Palermo per l’identica cifra. Sedici partite e posto da titolare conquistato. Con Cassani (suo testimone con Chiellini delle seconde nozze con Eleonora Abbagnato), Balzaretti va a comporre una delle migliori coppie di esterni difensivi del campionato italiano. Nel 2009-2010, prima con Zenga e poi con Delio Rossi, è uno dei protagonisti del 5° posto del Palermo (34 presenze e sole due ammonizioni), imbattuto al Barbera. Il 17 novembre 2010 esordisce in Nazionale, nell’amichevole contro la Romania (1-1). Nelle ultime due stagioni ha totalizzato altre 60 presenze con il Palermo. In totale 182 presenze in A, con 3 reti. Ha vestito dodici volte la maglia dell’Italia, accumulando una buona esperienza internazionale visto l’ottimo Europeo disputato in quest’estate. Balzaretti ha firmato un triennale con la Roma, dopo una trattativa lascia e prendi con Sabatini, suo grande estimatore che però voleva fargli firmare un biennale. Alla fine il direttore sportivo giallorosso ha accontentato le sue richieste, regalando a Zeman un esterno mancino di grande affidamento nel campionato italiano.

A cura di Daniele Luciani

Top