ROMA-UDINESE Il quadro tattico di FDM

Il quadro tattico di FDM

Caro mister e cari ragazzi che indossate la casacca giallorossa , potete in qualche modo spiegarci a noi innamorati e fedeli tifosi giallorossi da cosa dipende quest’ alternanza , a dir poco eccessiva, di prestazioni? Come può lo stesso reparto o ancor peggio lo stesso giocatore, Osvaldo, essere inguardabile  nella gara di Lecce e al contrario offrire una prestazione come quella di ieri sera piena di entusiasmo ,di carattere,di tecnica individuale? E lei mister è lo stesso che con naturalezza e distacco seguiva quasi indifferente e in una posizione di evidente rilassatezza ed impotenza la gara di Lecce? Il mister che ieri in una meravigliosa immagine esultava come un bambino in occasione dell’ ultimo gol di Marquinho era sempre lei? Forse se ci fosse una risposta a queste domande potremo capire meglio il perchè di questo pazzo ed inspiegabile campionato della Roma! Ieri la Roma ha praticamente dominato in largo e lungo una delle migliori squadre italiane del momento, riducendola ad una comparsa e dimostrando di poter giocare e vincere contro chiunque ma soprattutto di poter competere per traguardi ambiziosi. La vittoria bellissima ed entusiasmante arriva negli ultimi cinque minuti  attraverso due meravigliosi goal su azioni perfette! Complimenti a Totti per la sua caparbietà , ad Osvaldo per il suo senso del gol ed il suo altruismo , a De Rossi per aver interpretato un ruolo non suo, in maniera perfetta, ma soprattuto complimenti a lei caro mister…L’ aver rinunciato al possesso palla per vie orizzontali, aver spostato De Rossi al centro della difesa per saltare con i suoi lanci i sei centrocampisti messi in campo da Guidolin ed aver proposto Totti e Lamela  esterni di attacco con Osvaldo centrale , per poter creare l’ uno contro uno con i tre difensori friulani, le rende merito e soprattutto le regala una bella prestazione della squadra ed una entusiasmante vittoria!! Ho un presentimento misto a speranza: e se le prossime sei gare l Roma dimenticasse di avere una doppia personalità e giocasse le ultime partite come ieri sera??

A cura di Fabio Di Marco

Un caro saluto al grande Beppe, tifoso della Roma di Padova

Top