GAZZETTA DELLA SERA Gran gol di Rosi in allenamento, Sissoko? Meglio Capoue, Giarretta: “A Roma con entusiasmo”, Calabresi: “Mi chiamò Moggi”

Gazzetta della Sera

Ultimo allenamento settimanale della Roma a Trigoria prima della rifinitura di domani in vista dell’impegno di Domenica alle ore 12.30contro il NovaraPjanic, dopo il lieve affaticamento muscolare accusato ieri, è regolarmente in campo con il resto della squadra e ci sarà domenica. Presenti anche Totti, e Osvaldo, anche se non è sicuro che il recupero del numero dieci lo porti in campo dal primo minuto. Assenti di giornata LobontJuanHeinzeCurci (ancora influenzato) e Cassetti mentre Borini e Greco svolgono del lavoro differenziato. Da segnalare oggi una grandissima rovesciata di Rosi in partitella, con Totti che ha scherzato: “Dopo questa ce ne possiamo pure andare”.

CONTINUA PER LEGGERE L’ARTICOLO

Fabio puoi descriverci Moussa Sissoko?

“E’ un buon giocatore che si è messo in luce ormai da un paio di stagioni, entrando in pianta stabile nel giro della nazionale. E’ un mediano di forza fisica ma con buona tecnica individuale, può ricordare vagamente un primo Viera per movenze e corporatura. La sua avventura a Tolosa è iniziata giovanissimo con ottimi risultati, accompagnata da una crescita costante anche attraverso le varie Under dei “Bleus” con le quali ha raccolto la bellezza di 30 presenza complessive (19 solo nell’Under 21). A dir la verità nell’ultimo periodo si è un po’ fermato, con una involuzione che forse riguarda anche le sirene che da tempo girano attorno al suo entourage per un probabile cambio di casacca”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA

Ecco quanto dichiarato quest’oggi dal direttore sportivo del NovaraCristiano Giaretta in merito alla partita di domenica contro la Roma.

Su Roma-Novara: 

“Sette punti in tre partite sono merce rara per una squadra come la nostra. Veniamo a Roma con tanto entusiasmo. Proveremo a portare a casa almeno un punto, sappiamo di affrontare una squadra importantissima in un ambiente bellissimo”.

PER LEGGERE L’INTERVISTA CLICCA QUI

Paolo Calabresi, il fautore del servizio che ha gettato nello scompiglio la Capitale, ha parlato dicendo la sua sulla vicenda. Ecco le sue parole:

“Gioviale, simpatico: ha esordito chiamandomi cardinale, ripensando allo scherzo che gli avevo fatto qualche anno fa”.

CLICCA PER LEGGERE LE PAROLE DEI DIRETTI INTERESSATI

Top