L’AVVERSARIO. La scheda tecnico-tattica dei sardi

Fight club - l'avversario

Dopo il passo falso contro la Juventus in Coppa Italia, le accuse di serate brave e il pareggio casalingo contro il Bologna con una prova più che opaca, la Roma di Luis Enrique cerca riscatto e punti per non allontanarsi dal treno delle migliori nella delicata trasferta in Sardegna contro il Cagliari.

SOCIETA’ – La società calcistica Cagliari viene fondata nel 1920, e dalla stagione 2004-2005 milita regolarmente nel massimo campionato italiano. È stata la prima squadra del mezzogiorno ad aver vinto il campionato italiano di Serie A nella stagione 1969-1970, dopo aver raggiunto la seconda posizione nella stagione precedente. In campo Europeo ha raggiunto gli ottavi di finale di Coppa Campioni nell’edizione 1970-71, ed è stata semifinalista della Coppa Uefa 1993-1994. Il giocatore simbolo del club, Gigi Riva, resta tuttora il capocannoniere della Nazionale Italiana di calcio con ben 35 reti in 42 partite e vincitore della classifica cannoniere della Serie A per tre volte. La squadra è iscritta al suo 33°campionato di calcio di Serie A e risulta così la seconda formazione del sud, dopo il Napoli, per numero di partecipazioni. In questa stagione dopo una avvio altalenante sotto la guida Ficcadenti, l’arrivo di Ballardini ha ridato linfa vitale alla squadra isolana ora stabilmente a metà classifica con 23 punti, frutto di 5 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte. 16 i gol fatti fino ad ora, contro 21 subiti.

 

PRECEDENTI – La Roma non vince al Sant’Elia di Cagliari dal ben 15 anni. La trasferta sarda è diventata quasi un tabù per i colori giallorossi con una vittoria che manca dal 1995:l’ultima vittoria romanista in terra isolana, infatti, è datata 29 ottobre, grazie alla doppietta di Fonseca. Da allora solo pareggi e sconfitte, come l’incontro del 6 aprile 1997 che costò l’esonero a Carlos Bianchi; sostituito poi dalla coppia Sella-Liedholm, perso grazie ai gol da parte sarda di Tovalieri e Silva e l’ininfluente rete di Carboni, per il 2-1 finale che avvicino la Roma allo spettro della B. Per il Cagliari invece, l’ultimo successo è dietro l’angolo, basta guardare alla sfida della seconda giornata della passata stagione, terminata con un perentorio 5-1 da parte degli isolani. Complice l’espulsione per rosso diretto di Burdisso al 23’ del primo tempo, per un match tutto in discesa per i padroni di casa. Sfida numero 67 quella tra le due squadre dal 1930 ad oggi: i precedenti contano 26 successi romanisti, a fronte di 16 vittorie rossoblu e 23 pareggi. In 94 occasioni i giocatori giallorossi hanno trafitto il portiere rossoblu, mentre 77 sono le reti segnate dal Cagliari. Nelle 32 gare disputate in Sardegna, 13  i successi della formazione di casa con 45 gol segnati, contro i 46 ospiti, 10 le affermazioni da parte di Totti e co e 9 i pareggi.

CURIOSITA’ – Sfida speciale come ovvio che sia per il figlio d’arte Daniele Conti. L’ormai storico centrocampista e capitano del Cagliari ha infatti, esordito in Serie A con la maglia della Roma, realizzando anche una rete in un Roma-Perugia 5-1, ma facendo registrare solo 5 presenze in 4 anni di permanenza nella Capitale. In 14 precedenti con la sua ex squadra Conti  registra uno score di 4 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte. La Roma è anche la sua vittima preferita con 5 reti all’attivo. L’incontro tra le due compagini sarà diretto da Andrea Romeo. Tre i precedenti con la Roma che contano 2 vittorie (Roma-Bari 1-0 e Roma-Genoa 3-0, 2010) e una sconfitta (Roma-Palermo 2-3, nel corso della passata stagione). Sette invece, gli incroci con il Cagliari con 3 vittorie, altrettante sconfitte e un pareggio. Nelle ultime due sfide, infine, i sardi hanno sempre perso quando sono stati arbitrati dal fischietto di Verona: Cagliari-Genoa 0-1 e Cagliari-Cesena 0-2, nella stagione 2010.

SCOMMESSE – Roma leggermente favorita in terra sarda. Il successo da parte dei giallorossi si gioca infatti, a 2.40 volte la posta, con il pari a 3.20 e il successo dei padroni di casa a 2.90. Interessanti anche le quote riguardanti il segno gol offerto a 1.75 e l’over 2.5 bancato a 2.00.

TATTICA – Ballardini ritrova Ariaudo che rientra in gruppo, mentre saranno assenti Nenè, Sampaio ed Eriksson. Pienamente recuperato anche il capitano Conti, con Cossu ad agire dietro il tandem offensivo formato da Pinilla ed El Kabir, con quest’ultimo che pare in vantaggio su Ibarbo. In difesa nessuna novità prevista con Pisano, Canini, Astori ed Agostini dinanzi ai pali difesi da Agazzi.

PROBABILE FORMAZIONE – Agazzi; Pisano, Astori, Agostini, Canini; Dessena, Conti, Nainngolan, Cossu: El Kabir, Pinilla. A disp.: Avramov, Ariaudo, Perico, Ekdal, Ceppellini, Ibarbo, Thiago Ribeiro. All.: Ballardini

Di seguito il video della partita di andata:

 

 

 

A cura di Paolo Piccinini

Top