CORRIERE DELLA SERA. Roma linea verde, Casemiro è più vicino

Il brasiliano Casemiro

(G. Piacentini) – Che si chiamino Casemiro oSavic, Riverola o Paulinhooppure Pezzella e Villalva (i due talenti del River Plate su cui Sabatini ha messo gli occhi già da un po’) cambia poco. Il mercato in entrata della Roma sarà all’insegna della «linea verde». Gli acquisti di Lamela e Pjanic hanno aperto una strada che la Roma continuerà a percorrere: quella dei giovani di qualità, per costruire una squadra che sia vincente nel futuro e competitiva già nel presente.

La Roma ereditata da Luis Enrique era una squadra con l’età media e il monte ingaggi tra i più alti della serie A. L’obiettivo della nuova proprietà era quello di abbassarli entrambi e per questo sono stati scelti dirigenti come Baldini e Sabatini, da sempre attenti ai tanti talenti che ci sono in giro per il mondo. Qualche risultato in questo senso è stato già raggiunto: dagli oltre 30 anni di media dello scorso campionato, la Roma è scesa a26,3. Tra le formazioni di testa solo l’Udinese — ma lì il progetto va avanti ormai da tanti anni ed è più che collaudato — ha una squadra più giovane (25,2). Le altre sono tutte più vecchie: il Milan con i suoi 29,4 anni guida questa graduatoria, seguita da Juventus (28,7), Napoli (28,6), Lazio (28,2) e via via tutte le altre.

Il processo di ringiovanimento della Roma, però, è appena cominciato. A gennaio la società giallorossa continuerà a svecchiare l’organico: in partenza oltre a Borriello — la Roma aspetta una chiamata dalla Juve per ufficializzare una trattativa già definita — ci sono molti giocatori della vecchia guardia. Cassetti (34 anni) e Cicinho (31) possono considerarsi in uscita — il primo può finire alla Samp, anche se preferirebbe Dubai, mentre il brasiliano dovrebbe tornare in patria — e non mancano le offerte perJuan (33 anni a febbraio), Pizarro (32) e Simplicio (32), anche se non tutti partiranno subito.
Al loro posto, come detto, la Roma cerca solo giovani. Preso il talento uruguaiano Nico Lopez (18 anni), che già da un po’ si allena con la Primavera, ieri è rimbalzata la notizia di una nuova offerta per Casemiro(19), che già la scorsa estate è stato vicino alla Roma: per il centrocampista il Santos vuole 10 milioni mentre la società giallorossa ne avrebbe offerti la metà. Con un po’ di buona volontà da entrambe le parti si può arrivare ad un accordo. Le alternative si chiamano Paulinho (23) eGuarin (25) ma anche Marti Riverola (20), del Barcellona B, che Luis Enrique conosce bene. Di German Pezzella (20), difensore del River Plate, si dice un gran bene così come del suo compagno di squadra Villalva (19), mentre Savic (20) è già affermato nonostante la giovane età. Non arriveranno tutti, anche perché la Roma ha già la sua «cantera» da valorizzare — Viviani e Caprari sono quelli più pronti e per loro c’è la fila di società di A e B che chiedono il prestito a gennaio — ma il fatto che si cerchino solo i giovani migliori è la garanzia per il futuro.
Top